ULTIM'ORA

Allungano Roma e Lazio, Samp quarta. Crollo Napoli!

la-roma-torna-a-vincere-0-1-a-cesena

uartadi Paolo Jr Paoletti - Emozioni by-night con 6 partite della Ventottesima. La Roma ritrova il successo e una rete di De Rossi, espugnando Cesena. L’Inter cade ancora sul campo della Samp, per il gol del neonazionale Eder, e vede sempre più lontana l’Europa.
La Lazio allunga al terzo posto, battendo 2-0 il Verona.
Il Napoli rischia il crollo in casa contro l’Atalanta, prima di pareggiare in estremis, nonostante l’Atalanta in 10 per mezz’ora.
Pari tra Udinese e orentina 2-2, e Montella deve rammaricarsi per la classica.
Facile, inne, il successo del Torino, 2-0 a Parma contro un avversario ombra!

Classica. Juve punti 67; Roma 53; Lazio 52; Sampdoria 48; Napoli 47; orentina 46; Torino 39; Milan 38; Inter e Genoa 37; Palermo 35; Udinese ed Empoli 33; Chievo, Sassuolo e Verona 32; Atalanta 26; Cagliari e Cesena 21; Parma (-3) 9.

NOTE.
Dopo un mese e 14 giorni la Roma torna a vincere in . Tre punti d’oro per la formazione di che batte 1-0 il Cesena: in Emilia-Romagna decide il gol di De Rossi sul nire di primo tempo (41′) con un buon inserimento in area. Per i giallorossi la crisi, però, non è ancora alle spalle per quanto visto in campo. La classica sorride grazie ai pareggi di Napoli e orentina: qualicazione Champions più vi.

Una grande Lazio supera senza difcoltà il Verona e centra la sesta vittoria consecutiva in . All’Olimpico, la squadra di Pioli vince 2-0 grazie ai gol di Felipe Anderson e , entrambi a segno nel primo tempo: il brasiliano sblocca con un colpo di testa al 5′, l’azzurro raddoppia con un di punizione al 47′. I biancocelesti sono terzi in classica a +4 sulla Sampdoria e a +5 sul Napoli.

Sampdoria-Inter 1-0. Decide una fantastica punizione di Eder, al 20′ st, che festeggia così la maglia azzurra. La squadra di Mihajlovic, stupenda, quarta vittoria consecutiva, sale al quarto posto. L’Inter, in questo terribile marzo, crolla al nono posto, dopo aver sprecato di tutto, a Marassi: palo di Icardi e troppe occasioni gettate via. Ora è dietro il Milan di Pippo Inzaghi. L’ è compromessa.

Ancora una volta ci pensa Zapata: un gol del colombiano arrivato all’89esimo ha permesso al Napoli di pareggiare 1-1 con l’Atalanta, evitando una scontta casalinga pesantissima. Dopo un primo tempo con una sola occasione per gli azzurri vanicata dal salvataggio di Denis su Britos, l’Atalanta – in inferiorità numerica per l’espulsione di Gomez – passa con Pinilla al 72esimo (gol viziato da fallo su Henrique). Poi la testa di Zapata per il pari. Espulso Benitez e dichiarazioni di falsato della società!

Al Friuli Udinese e orentina si dividono la posta: nisce 2-2 dopo una gara divertente soprattutto nel 2° tempo. Nel primo sono i padroni di casa a sbloccare con Wague sugli sviluppi di un angolo (15′). La Viola si sveglia nella ripresa, grazie a una doppietta di Gomez (5′ e 8′). L’Udinese, però, non ci sta e trova il pareggio con Kone (17′). Poi occasioni da una parte e dall’altra. La zona Champions per la orentina è lontana 6 punti.

I tabellini:

CESENA-ROMA 0-1
Cesena (4-3-1-2): Leali; Perico, Capelli, Krajnc, Lucchini; Giorgi (41′ st Pulzetti), Mudingayi, De Feudis (24′ st Rodriguez); Carbonero; Defrel, Djuric (37′ st Succi). A disp.: Agliardi, Bressan, Volta, Nica, Mordini, Gaiola, Cascione, Moncini. All.: Di Carlo
Roma (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Holebas; De Rossi, Nainggolan, Uçan (22′ st Pellegrini); Ljajic (33′ st Yanga Mbiwa), Doumbia, Gervinho (42′ st Ibarbo). A disp.: Skorupski, Spolli, Torosidis, Cole, Paredes, Verde, Iturbe. All.:
Arbitro: Damato
Marcatori: 41′ De Rossi (R)
Ammoniti: Uçan, De Rossi (R), Capelli, Lucchini, Mudingayi (C)

LAZIO-VERONA 2-0
Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, De Vrij, Mauricio, Radu; Biglia, Parolo; , Mauri (28′ st Lulic), Felipe Anderson (41′ st Perea); Klose (34′ st Keita).
A disp.: Strakosha, Novaretti, Cana, Braafheid, Cataldi, Cavanda, Onazi, Ledesma, Ederson. All.: Pioli
Verona (4-5-1): Benussi; Martic (8′ st Brivio), Moras, Rodriguez, Pisano; Christodoulopoulos, Obbadi, Tachtsidis (14′ st Nico Lopez), Ionita (40′ st Campanharo), Hallfredsson; Toni.
A disp: Gollini, Rafael, Martic, Marques, Sorensen, Agostini, Valoti, Fernandinho, Saviola. All.: Mandorlini
Arbitro: Massa
Marcatori: 5′ Felipe Anderson (L), 47′ (L)
Ammoniti: Rodriguez (V)

SAMPDORIA-INTER
Sampdoria (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Acquah (7′ st Obiang), Palombo, Soriano (36′ st Duncan); Eder, Muriel (22′ st Okaka), Eto’o. A disp. Romero, Frison, Coda, Wszolek, Marchionni, Correa, Bergessio, Djordjevic, Mesbah. All. Mihajlovic
Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic (31′ st ); Shaqiri, Icardi, Podolski (42′ st Camara). A disp. Carrizo, Campagnaro, Andreolli, Felipe, Obi, , Kovacic, Puscas, Bonazzoli, Dimarco. All. Mancini
Arbitro: Valeri
Marcatori: 20′ st Eder (S)
Ammoniti: Soriano, Romagnoli, Eder (S), Shaqiri, Vidic, Juan Jesus, D’Ambrosio, Icardi,

NAPOLI-ATALANTA 1-1
Napoli (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Henrique, Koulibaly, Britos; , Lopez (34′ st Zapata); Callejon (20′ st Mertens), Gabbiadini (25′ st Hamsik), De Guzman; Higuain. A disp.: Rafael, Colombo, Mesto, Zuniga, Uvini, Jorginho, Insigne. All. Benitez
Atalanta (4-3-3): Sportiello; Drame, Biava, Stendardo, Bellini; Migliaccio, Cigarini, Zappacosta (34′ st D’Alessandro); Moralez (22′ st Baselli), Gomez, Denis (25′ st Pinilla). A disp.: Avramov, Frezzolini, Scaloni, Emanuelson, Del Grosso, Masiello, Cherubin, Boakye, . All.: Reja
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 27′ st Pinilla (A), 44′ st Zapata
Ammoniti: Britos (N), Zappacosta (A), Gomez (A), Denis (A)
Espulsi: Gomez (A) per doppia ammonizione

UDINESE-ORENTINA 2-2
Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Widmer, Allan, Pinzi, Guilherme (33′ st Fernandes), G.Silva (11′ st Thereau); Kone, Di Natale (35′ st Geijo). A disp.: Scuffet, Meret, Bubnjic, Heurtaux, Pasquale, Hallberg, Aguirre, Perica, Zapata. All.: Stramaccioni
orentina (3-5-1-1): Neto; Tomovic, Rodriguez, Basanta; Joaquin (40′ st Gilardino), Kurtic, Badelj, Borja Valero (16′ st Mati Fernandez), Pasqual; Ilicic (24′ st Salah); Gomez. A disp.: Rosati, Lezzerini, Vargas, Richards, Pizarro, Aquilani, Diamanti, Alonso, Babacar. All.: Montella
Arbitro: Irrati
Marcatori: 15′ Wague (U), 5′ e 8′ st Gomez (F), 17′ st Kone
Ammoniti: Ilicic, Kurtic, Gomez (F), Wague, Pinzi, Danilo (U)