ULTIM'ORA

Bergonzi, Roma accusa: 0-0 cieco. InterMilan: moviola.

corriere_sport_750-670x951

di Paolo Paoletti - Bergonzi non sfugge alla regola: gli sono inadeguati.
ha deluso tutti, delusione di cui anche l’arbitro è colpevole. Ecco perchè.
Al 16′ del primo tempo l’Inter protesta per un rigore non concesso: Benatia mette il braccio destro sul collo di , mentre con il braccio sinistro lo cinge alla vita. Lo sbilanciamento c’è: è rigore.
Al 20′ intervento con il piede a martello di Castan su : intervento almeno da cartellino giallo. Al 32′ gol annullato alla Roma per fuorigioco di Destro: ma la rete doveva essere fermata per un braccio di Nainggolan, che ha servito così il compagno di squadra.
Al 37′ episodio da : la palla è giocata. In una mischia nell’area della Roma De tocca i capelli di e poi lo colpisce con un pugno. Calcio di rigore ed espulsione per il capitano della Roma. Già nei primi monuti della partita brutto fallo di De su con le braccia larghe, su cui Bergonzi ha sorvolato.
Nel secondo tempo tocca alla Roma.
Al 27′ Samuel prima ostacola Destro con il braccio sinistro poi frana sull’attaccante giallorosso in area: è calcio di rigore.
Al 41′ pugno di Juan Jesus a Romagnoli: anche in questo caso calcio di rigore e rosso per il difensore dell’Inter. Anche qui palla in gioco ed episodio da .
Più disastro di così…?

A disposizione del in Italia c’è la : consente squalifiche e multe, non incide sul risultato.
Mazzarri all’OLlimpico ha ribadito che all’Inter mancano 6-8 punti, negati da sviste arbitrali. E chiede la .
L’ha chiede anche Seedorf ma proprio alla vigilia di -Juve…

Ma è nuovo no alla . Ribadito per i e quindi nei campionati.
Niente monitor per il quarto uomo: l’International Football Association Board (Ifab), rifiuta il supporto delle immagini riprese dalla telecamera. In più ha vietato scritte sulle sottomaglie, autorizzando il velo-copricapo musulmano in campo!
Da ridere.

“Unica tecnologia ammessa, è per determinare se la palla è entrata in rete. Ogni altro ricorso al video resta vietato”, dice il segretario generale Fifa Jerome Valcke.

Secondo IFAB “Col video si snatura il calcio. Se ogni decisione dell’arbitro deve passare da un controllo video, il gioco sarebbe troppo spezzettato. La funziona per alcuni con molte pause, una delle forze del calcio è proprio la continuità dell’azione. Gli svantaggi derivanti dall’uso del video sarebbero di gran lunga superiori ai vantaggi”.