ULTIM'ORA

Rivoluzione Elliot: torna Leo,via Fassone

Milan: via Fassone, torna Leonardo e piano Champions

di Nina Madonna - Dopo la sentenza del TAS che ha riconsegnato l’ League al , si è svolta nella mattinata di sabato, tra le 9.25 e le 10.05, l’assemblea dei soci rossonera. Revocato l’incarico di ad a Marco . Paolo Scaroni è stato nominato presidente: per lui anche la carica di amministratore deto ad interim. “Sono ista, è un onore” le sue prime parole. Terminato il CdA e in attesa dell’annuncio di Leonardo, Elliott ha emanato un lungo stampa.
“L’ giocatore e allenatore del ha trovato l’accordo con il rossonero per il suo ritorno nelle vesti di responsabile dell’area tecnica”.

Il del Fondo Elliott riparte.
Leonardo e il : quarto ritorno!
Dopo essere stato calciatore (1997-2003 con due parentesi brasiliane), presidente (di Fondazione fino al 2006) e allenatore (nella stagione 2009-2010) ecco la supervisione tecnica per il e non solo. Leonardo è il nuovo responsabile dell’area tecnica.

Possibile che Massimiliano Mirabelli resti nel suo attuale incarico di direttore ivo, dovendo rispondere proprio a Leonardo.

Il fondo Elliott si presenta dunque con l’ Leonardo agli occhi dei tifosi. Non solo il brasiliano come biglietto da visita: prima la presenza di Tuil a Losanna, poi il ribaltamento della sentenza , infine il cambio della guardia nel CdA del . Via come ad, dentro Scaroni (già nel precedente board rossonero) in qualità di presidente e amministratore deto ad interim. Nell’assemblea dei soci di sabato 21 luglio sono stati rimossi dagli incarichi i quattro membri e proprio Marco , subito dopo le dimissioni di Scaroni, Patuano e Cappelli. I primi due, poi, sono stati inseriti nel nuovo Consiglio di Amministrazione da Elliott, che ha aggiunto anche Franck Tuil e Giorgio Furlani (quota Elliott), a completare il nuovo board con Stefano Cocirio, Gianluca D’Avanzo, Salvatore Cerchione, Alfredo Craca.