ULTIM'ORA

Rischia 4 mesi, avrà 1/2 giornate di squalifica!

mancini-sarri-610x400

di Nino Campa - L’ultima parola sul caso Sarri- la scriverà Gianpaolo . Il Giudice ivo deciderà in merito alle invettive “frocio e finocchio” rivolte da Sarri a nelle ultime battute di Napoli-Inter quarto di . Molto dipenderà dal referto arbitrale. Ma nelle pme ore, la Procura aprirà un’inchiesta su quanto è successo dopo, ovvero in tv.
Sarri rischia fino a 4 mesi di squalifica. Ma l’ipotesi di una sanzione molto meno grave, 2-3 giornate, è la decisione più probabile con il solito tarallucci e vino all’italiana.

CODICE IVO. A inchiodare Maurizio Sarri c’è l’art 11 del Codice di Giustizia iva della :
1. Costituisce comportamento discriminatorio, sanzionabile quale illecito disciplinare, ogni condotta che, direttamente o indirettamente, comporti , denigrazione o insulto per motivi di razza, colore, religione, lingua, sesso, nazionalità, origine etnica, ovvero configuri propaganda ideologica vietata dalla legge o comunque inneggiante a comportamenti discriminatori.

2. Il calciatore che commette una vione del comma 1 è punito con la squalifica per almeno 10 giornate di gara o, nei casi più gravi, con una squalifica a tempo determinato e con la sanzione prevista dalla lettera g) dell’art. 19, comma 1, nonché con l’ammenda da € 10.000,00 ad € 20.000,00 per il settore professionistico.
I dirigenti, i tesserati di società, i soci e non soci di cui all’art. 1 bis, comma 5 che commettono una vione del comma 1 sono puniti con l’inibizione o la squalifica non inferiore a quattro mesi o, nei casi più gravi, anche con la sanzione prevista dalla lettera g) dell’art. 19, comma 1, nonché, per il settore professionistico, con l’ammenda da € 15.000,00 ad € 30.000,00″.

DUE SENTENZE. Nel peggiore dei casi 4 mesi di squalifica per Sarri da scontare direttamente in campionato e non nella pma edizione della . In più all’allenatore potrebbe essere inflitto il “divieto di accedere agli impianti ivi in cui si svolgono manifestazioni o gare calcistiche, anche amichevoli, nell’ambito della , con eventuale richiesta di estensione in ambito UEFA e ”.
Dunque una sanzione che riguarderebbe anche l’Europa League.

Ma tutti pensano all’ipotesi meno grave: ovvero capire qual è il confine tra le frasi di discriminazione (reato grave), considerato il clima della partita e le attenuanti del caso.
Sta al Giudice ivo valutare ciò, sulla base del referto arbitrale, dei suoi collaboratori e degli esponenti della Procura presenti al San Paolo. E in tal caso, lo stop sarebbe limitato a una squalifica…2-3 turni.
Proprio che ci si aspetta giovedì, nella sentenza del GS.
Poi la Procura della aprirà una inchiesta su quanto è accaduto fuori dal rettano di gioco.

Come sempre la discrezionalità lasciata ai giudici è la vera trappola di questi squallidi eventi!