ULTIM'ORA

Real-Atletì, notte finale: tutto il mondo a Madrid!

10_ancelotti_simeone_s12

di Carmen Castiglia – La Madrid calcistica sarà questa sera al centro del mondo. I numeri dell’audience e la copertura dell’evento sono da record per il di tra e Atletico Madrid che vale la semifinale. Oltre 200 i media accreditati di cui 90 provenienti dall’estero. Cento i fotografi, limite massimo e oltre 50 i telecronisti giunti da ogni angolo del globo.

“Alleno una grande squadra, le assenze non mi preoccupano”. Le parole di Carlo Ancelotti risuonano forti e chiare nell’aria del Bernabeu, dove stasera va in scena il di Madrid tra Atletico e Real, ritorno dei quarti di . Il tecnico dei blancos calma la preoccupazione per i forfait di Bale, Modric e Benzema ma sa che i Colchoneros – ancora imbattuti quest’anno contro i cugini – sognano il colpo: si parte dallo 0-0 dell’andata.

Quattro vittorie (due in Liga, una in Coppa del Re e una in Supercoppa) e tre pareggi (Coppa del Re, Supercoppa e appunto andata di ) per l’Atletico nelle sette sfide stagionali contro il Real. Un dato che, visti i record dei blancos, fa della squadra di Simeone un’autentica bestia nera di Casillas e compagni. Che per una manciata di secondi non dovettero inchinarsi anche nel match più importante, quello dello scorso 24 maggio a , la finalissima vinta 4-1 ai supplementari dalle merengues. Segnarono Sergio Ramos – ancora presente al centro della difesa -, – balzato a quota 78 gol nelle competizioni Uefa superando il record di Raul -, poi Marcelo e Bale. Questi ultimi due non ci saranno, il primo per e il secondo per infortunio, così come Benzema e Modric. Ecco quindi che Ancelotti deve rivoluzionare la sua formazione e con ogni probabilità lancerà dal primo minuto il Chicharito Hernandez. Dall’altra parte Simeone sogna il colpo, visto anche che negli di finale il Real si è scoperto battibile in casa: lo Schalke si è imposto (inutilmente, ndr) al Bernabeu, dove l’ultima debacle in del Real era datata aprile 2011. I Colchoneros non avranno a disposizione Mario , to, ma davanti potranno schierare l’artiglieria pesante col tandem Griezmann-Mandzukic: i biancorossi andranno a caccia di un gol perché sanno che un pareggio con reti li qualificherebbe. L’Atletico, però, dovrà essere bravo però a sfatare un altro dato impressionante: nelle coppe europee in altre sette occasioni i blancos hanno pareggiato 0-0 il match d’andata e poi sono sempre riusciti a superare il turno.

IN CAMPO.
(4-3-3): Casillas; Carvajal, Ramos, Pepe, Coentrao; Isco, Illarramendi, Kroos; James Rodriguez, Ronaldo, Hernandez. All:. Ancelotti.
Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Miranda, Godin, Siqueira; Arda Turan, Gabi, Tiago, Koke; Griezmann, Mandzukic. All.: Simeone.
: Brych ()