ULTIM'ORA

Rafa sogna il Real: Dela, i fischi, la via d’uscita…

rafa-benitez-ha-pedido-varias-piezas-del-real-madrid-a-su-presidente_61134

di Paolo Paoletti - Chi conosce , sa cosa sta accadendo nel : siamo prossimi al caos!

Perchè…? Perchè questo vale il 5° posto, niente di più. E la classifica nega questa evidenza solo per gli orrori arbitrali che tengono in piedi Juventus (+4 punti), (+6) e gratificano la favola bella del Verona di cui il marcio calcio italiano ha assoluto bisogno!

Benitez sta già cercando una nuova squadra, sarebbe addirittura pronto ad accettare la responsabilità di tutto il settore giovanile del Real Madrid in attesa di sostituire Carletto Ancelotti sulla panchina dei sogni.

Aurelio De Laurentis è inviperito: i fischi di contestazione di sabato possono diventare aspra violenza mercoledi sera nell’addio alla .
Il delude, difficile dire se sia più colpa di Benitez o dei giocatori.
Rafà paga l’avallo di una campagna acquisti sbagliata nonostante gli 83,5 milioni spesi quasi tutti da lui e grazie al suo manager, il quale ha portato Reina, Albiol, Callejon e Higuain. Senza di lui sarebbe stato il disastro, ma non è bastato.

Il pari con l’Udinese ha confermato limiti strutturali e i paragoni si sprecano.
Benitez dopo 15 partite con 32 punti ne ha fatti 1 in meno dello s corso anno, è terzo a 5 punti dalla Roma seconda e addirittura 8 dalla Juve capolista: è questa la squadra che doveva vincere lo scudetto?
Baggianate fatte passare dai media e dall’ambiente per gli interessi di Sky e del cinepresidente.
I nodi però sono da tempo al pettine: Conte si è migliorato di 5 punti, Garcia ne ha regalati 11 alla Roma e Benitez?

I gol presi sono la spiegazione del prima della campagna acquisti e poi del rendimento in campionato. Sono ben 17, 6 in casa e 11 in trasferta. La Juve ne ha incassati 10, la Roma addirittura solo 5.
Chi sa di calcio, sopratutto in Italia sa che il segreto del successo è nella tenuta della difesa, non subire reti.

Benitez assolve a questa necessità tenendo il pallone lontano dalla propria area di rigore ma non è bastato averne segnati 31 per restare in corsa scudetto.
La sarà la goccia per traboccare: il vaso dei tifosi è colmo, tutti sanno che servirebbero almeno 4 giocatori di livello. Duer in difesa 1 centrocampista, 1 attaccante: Benitez li chiede da giugno, ma se non li ha avuti non ha saputo chiedere!
E’ giusto che paghi per questo errore decisivo.

In , De Laurentis non sgancerà 1 euro: Revellier a costo zero è il massimo fatto per colmare l’infortunio di Mesto. Zuniga andrà via, e con i suoi soldi a giugno si finanzieranno i nuovi arrivi.
Dela non cinguetta più…meno male, non leggere certe fesserie solleva.
Non così i prossimi impegni.

Il trittico Udinese-Arsenal-Inter è cominciato nel peggiore dei modi. Difficile immaginare il miracolo contro gli inglesi, anche se nel calcio tutto è possibile.
Stavolta però non ci credono neanche i tifosi inviperiti per i prezzi per l’Arsenal e del mini abbonamento Udinese-Inter per il tris al in 8 giorni!
Trentacinque euro per una curva mercoledi (compreso diritti di prevendita) è una vergogna nella città maglia nera per la qualità della vita!
La Tribuna d’ Onore a 180 euro fa ridere, una .

Una delle tante di De Laurentis, re dell’imbroglio. Se ne è accorto anche Benitez che tirerà le prime somme nella sosta natalizia, dopo lo scontro diretto con .
Quello con da malinconia.

Sedici gol subiti nelle ultime 8 partite, sono una sentenza definitiva: mancano 2 centrali difensivi ma è tutto il meccanismo di gioco che fa acqua, dagli esterni Maggio e Armero a e Insigne, in progressi ed evidente calo.

Il turn over, l’inefficace 4-2-3-1, infortuni annunciati come quello di Zuniga e le beghe interne come il mobbing di Paolo Cannavaro che preferisce il Parma (2 anni di contratto a 1 milione netto) all’Inter (prestito) hanno minato fiducia e futuro.
La protesta del pubblico sabato sera è il primo indizio di una situazione che scotta, in cui tutti rischiano di bruciarsi: De Laurentis innanzitutto, bocciato da Campagnaro, , Cavani e prossimamente Zuniga.

…già, molti lo rimpiangono e dopo l’Inter si potrebbe addirittura profilare un clamoroso ritorno. Nonostante il veleno sfuso ed a pacchetti versato.

Benitez vuole rinforzi, stavolta non deve accontentarsi e dire la . De Laurentis avrebbe comprato anticipando i soldi della , senza i quali non ce ne.
Dal Genoa, se Preziosi accorderà lo sconto richiesto come al super, arriverà Antonelli. In Francia, Gonalons ha rifiutato il trasferimento a gennaio, N’Koulou difensore del Marsiglia costa 15 milioni…

Il tecnico spagnolo punta alla Coppa vinta lo scorso anno, a De Laurentis non può fregargliene di meno.
Pagano i tifosi, ma dovrebbero imparare: è sempre andata così.

Ecco la classifica virtuale senza gli ‘orrori’ arbitrali: squadra, punti virtuali, punti reali, saldo:

Roma 41 37 (-4)
Juventus 36 40 (+4)
Fiorentina 30 27 (-3)
Inter 27 28 (+1)
26 32 (+6)
Torino 22 19 (-3)
Verona 19 25 (+6)
Atalanta 19 17 (-2)
Genoa 18 19 (+1)
Milan 18 18 (0)
Udinese 18 17 (-1)
Chievo 18 15 (-3)
Parma 17 18 (+1)
Lazio 17 17 (0)
Sampdoria 16 14 (-2)
Sassuolo 15 14 (-1)
Cagliari 14 18 (+4)
Livorno 14 13 (-1)
Bologna 12 12 (0)
Catania 7 9 (+2).