ULTIM'ORA

I 4 nodi Neymar: TPO vietata con l’ok Fifa!

neymar.barcellona.spalle.2017.750x450

di Paolo Paoletti - Il no della Liga ai 222 milioni versati dal Psg per Neymar ha scatenato una guerra tra federazioni calcistiche. La LFP, Lega calcistica francese da sostegno al Psg: “La LFP è sorpresa e non comprende il rifiuto della Liga di accettare il pagamento della clausola rescissoria di Neymar. La LFP chiede alla Liga di attenersi ai regolamenti FIFA e le sue funzioni. La LFP sostiene il Paris Saint-Germain e spera nell’arrivo di Neymar in Ligue 1. I servizi giuridici della LFP sono a disposizione e a sostegno del Paris Saint-Germain affinché il contratto di Neymar venga approvato tempestivamente”.

Il Paris Saint-Germain paga i 222 milioni, La Liga li rifiuta!
Nuovo capitolo del giallo Neymar per cui interverrà la Fifa a convalidare il trasferimento…

L’avvocato esperto di diritto ivo, Juan de Dios Crespo si è presentato davanti al tribunale della Liga per affrontare la questione, dato che il presidente Javier Tebas ha deciso di non accettare il pagamento della clausola rescissoria.

Senza un accordo, Neymar chiederà alla FIFA un permesso temporaneo che permetterebbe al brasiliano di debuttare nella prima partita del campionato francese già sabato contro l’Amiens!

Il no della Liga, nasconde la volontà del Barcellona di trattare direttamente col PSG e non con Neymar; tutto per inserire una clausola nel trasferimento: mai successiva cessione del brasiliano al Real Madrid!!!

Secondo ‘Marca’ quotidiano ivo spagnolo, la FIFA invece concederà il lascia passare.
C’è di più: dopo lo , Infantino farà di tutto per tenere buoni i rapporti con gli emirati e quindi il PSG e Neymar sono certi di non avere problemi.

Vengono però occultati 4 nodi cruciali del caso e le sue ripercussioni che non hanno niente a che vedere con
le dichiarazioni del Presidente Macron durante una visita alle periferie di Parigi: “L’arrivo di Neymar al Paris Saint-Germain è una buona notizia, segno dell’attrattività della Francia”.

Quattro, invece, i motivi che certificano perché il caso Neymar cambierà il calcio!

1) ADDIO PAX TRA TOP CLUB. Dal 2010 si è formato un gruppo dominante di club ‘super-élite’. Circuito ristrettissimo che riconosce solo la tra le italiane. Le altre sono: Barcellona e Real Madrid per la Spagna, il Chelsea e i due Manchester per l’Inghilterra, il Bayern Monaco per la Germania e il Paris Saint Germain per la Francia.
Vigeva un patto di non aggressione sul mercato. Anzi, favoriti gli scambi d’elite come accaduto tra Juve e Bayern Monaco. Neymar rompe gli accordi. Scelta pianificata che ha originato una spaccatura nella super-élite insanabile.

2) SPONSOR. Neymar arriva e se ne va con ‘Airways’, nel coinvolgimento diretto dello sponsor. Ma c’è da notare che da questa stagione il Barcellona ha un nuovo main sponsor: Rakuten, colosso giapponese nel commercio elettronico che ha preso sulle maglie del Barçaa proprio il posto di Airways. Lo scioglimento del rapporto con la compagnia aerea iota è avvenuto brutalmente. Al pari del trasferimento Neymar.

3) FFP PER POVERI. La conseguenza più significativa dell’affare Neymar è la conferma che il Fair Play Finanziario Uefa solo per i poveri. Gli analisti si sono pronunciati sull’impossibilità del PSG di rientrare nei parametri del FFP, operazione da oltre mezzo miliardo di euro. Invece, il soggetto che controlla il PSG attinge alla propria cassa e mette nelle mani di Neymar i soldi per utilizzare la clausola rescissoria. I conti del PSG restano ok e i custodi del FFP, ‘sorvegliano’ impotenti Neymar andarsene a Parigi.

4) LA TPO E LA FIFA. L’accordo fra Neymar e s Investments (QSI) potrebbe essere una sofisticata forma di Third Party Ownership (TPO). Meccanismo non riconosciuto dalla Fifa ma che la Fifa stessa avrebbe difficoltà a contrastare. Neymar si è liberato del Barcellona grazie ad un finanziatore esterno del calcio. Avrebbe potuto farlo anche rivolgendosi a una grande banca. Neymar avrebbe potuto chiedere un mega-mutuo da 222 milioni, dando come gaa i ricchissimi contratti blicitari e il suo ingaggio da 150 mln netti per 5 anni.
Il fatto che Neymar abbia ottenuto i 222 milioni non da una banca, ma da un fondo sovrano che controlla il PSG cambia tutto. Che vincolo avrà ottenuto il QSI da Neymar, per garantirsi i benefici dello sfruttamento ivo e mediatico del menino? Che vincolo lega Neymar al QSI?
E’ molto probabile che il brasiliano sia divenuto di proprietà di un fondo sovrano che lo gira al suo principale club calcistico. Ovvero una TPO, vietata!
La Fifa può intervenire se ravvisasse irregolarità nel trasferimento fra un club e l’altro. Ma si trova davanti alla vicenda di un calciatore che da soggetto privato si rivolge a un soggetto di finanza istituzionale, nonché esterno alla giurisdizione della Fifa stessa.
Esiste una norma che impedisce ai calciatori di procacciarsi denaro per pagarsi una clausola rescissoria?
No, non esiste.
Si potrebbe ipotizzare in futuro? La risposta è ancora no, perché sarebbe un gravissimo attentato alla libertà della persona.
Ecco perché la Fifa non può nulla in questo più che probabile caso di TPO.
Infine l’unica verità che mai potrà essere detta è che la Fifa di Infantino non può mettersi contro il dove si svolgeranno i Mondiali del 2022 e le cui mazzette hanno distrutto il Palazzo del Calcio . Con ancora tantissimi scheletri negli armadi!!!
Il caso Neymar è un punto di non per il calcio: inizio della più bieca speculazione ai danni del calcio che nessuno vuole fermare e nessuno ha il coraggio di denunciare.
Quest’è!