ULTIM'ORA

Platini avviso trucco al Psg: stop taroccate. Via Lavezzi, c’è l’Inter?

1377785762

di Cocò Parisienne - Platini attacca il PSG: il club parigino è stato ascoltato a Nyon la settimana scorsa per spiegare da diove arrivano tutti i soldi spesi sul mercato. Lo Sceicco già avvisato dall’Uefa aveva prospettato un fatturato record di 540 milioni di euro nel 2016/17 preparando a diventare il Psg il club più ricco del mondo.

Su queste entrate Platini vuole certezze che siano in oiena con le ree del Fair Play finanziario visto che oltre il 50% dei ricavi arriva da contratti con società del Qatar. Al-Thani dovrà dimostrare di sostituire questi ricavi con entrare ordinarie.

Una di queste sarebbe la campagna cessioni di gennaio, in cui il Psg potrebbe cedere Lavezzi all’. Lo sceicco ha già ricevuto la richiesta di prestito oneroso
con valutazione dio riscatto a giugno per 15 milioni di euro.
Non un grande affare visto che 2 anni fa, Lavezzi costò 28 milioni di euro.
Il Pocho è un pupillo di , ma guadagna 4 milioni netti. Difficile che accetti questo ingaggio ed è altrettanto difficile che Lavezzi se lo tagli.
Ormai a Parigi è la riserva di Cavani-Ibra e fin qui ha giocato solo 2 volte da titolare, segnando 1 .

A o ritroverebbe Palacio e la possibilità di giocarsi le sue chances per il Mondiale in . Vedremo se tutto questo convincerà Lavezzi a guadagnare la metà!

E se questa mossa sarà pretata da Platini come parte delle strategie del Psg chieste dall’Uefa per un progressivo “piano di rientro”, a sostituzione dei ricavi con entrate provenienti da gestione tradizionale o partner indipendenti.
Il Psg ha tempo fino a dicembre 2013, l’Uefa deciderà eventuali sanzioni tra febbraio e marzo.

CHI E’ AL-THANI.
La spiegazione in in 2 acronimi: 1. LNG, che vuol dire “liquefied natural gas” gas naturale liquefatto; 2. QIA, che significa Qatar Investment Autorithy, fondo sovrano del Qatar con attività per oltre 40 miliardi di euro e tendenza a crescere. Miliardi, non milioni.

I due convergono in PSG, che sta per Paris Saint Germain, la squadra di di Parigi “la bella addormentata nel Bois de Boulogne”.
Grazie all’LNG, il QIA – attraverso la Qatar Sport Investments – ha comprato il 70% del PSG.

Il QIA, fondo del Qatar, è leader mondiale in produzione e trasporto di LNG (gas liquefartto). Un terzo delle riserve mondiali di LNG è lì, in Qatar.
Il Paese ha investito 4 miliardi di dollari in infrastrutture: del business fanno parte la giapponese Chiyoda e la Technip, francese come il PSG con la benedizione di Sarcozsy!

In Qatar, ex protettorato britannico indipendente dal 1971 e oggi monarchia, nda la famiglia Al Thani.
Il cerchio è chiuso.

Il QIA è pilotato dallo sceicco Tamim Bin Hamad Al Thani: 33 anni, 4 figli, 2 mogli.
Tamim ha studiato a Sandhurst, stessa accademia militare dei principi William e Harry, nipoti di Queen Elisabeth.
E’ amico personale di Nicolas Sarkozy, presidente di Francia e so del PSG. Sarkozy lo ha nominato grand’ufficiale della Legione d’onore.

Tamim un giorno sarà emiro del Qatar perché suo fratello Jasim, 3 anni più vecchio, ha rinunciato alla successione. Con 2 passioni: il e le auto.
Gli Sceicchi in Qatar organizzano un campionato privato.: ognuno si fa la sua squadra… quella di Tamim si chiama Lekhwiwa, in cui giocano cugini e amici e ingaggia vecchie glorie del mondiale.

I fratelli Al Thani vantano poi un garage da urlo: 5 “supercars”, 1 Koenigsegg CCXR Special One (come Mourinho) da 1 milione di euro, 1 Lamborghini LP 670-4 SV da 360.000 euro; 1 599 GTB Fiorano appena 260.000; 1 Pagani Zonda Uno a 712.000 euro e 1 Lamborghini LP640 da 320.000 euro.

Tutte le top car sono turchesi, colore che deve l’orogine alla Turchia e nel mondo islamico ha un significato particolare: se cambia di tonalità, il pericolo è in arrivo.

INVESTIMENTI.
Il QIA degli Al Thani ha investito ovunque: 17% di azioni privilegiate della Volkswagen; è socio Walt Disney a Hollywood; è padrone dei magazzini Harrods di Londra, ex Al Fayed “suocero” di Lady Diana. Ha il 17% di Sainsbury’s, catena di supermercati in Gran Bretagna.

Poi il . Gli Al Thani hanno comprato i diritti tv per l’estero della Liga di Spagna e un Abdullah Al Thani ha comprato il Malaga, finito già nei guai e sanzionato dall’Uefa con estrimissione dalle Coppe.

La Qatar Foundation è sponsor del , 150 milioni per 5 anni. E gira voce che gli Al Thani abbiano offerto 1 miliardo e mezzo di sterline a Glazer per acquistare il Manchester United.
Sempre gli Al Thani hanno convinto Blatter a portare il Mondiale in Qatar nel 2022. Plaltini votò a favore… come farà a squalificare il Psg?