ULTIM'ORA

Pippo e Walter, i no e i si che pesano sul futuro!

pippo-inzaghi-cuore-rossonero

di Nina Madonna - Jorge ha rifiutato il : “Non mi ha entusiasmato granché, succede quando hai qualcosa di meglio… Ho capito di allenare un grande club come il Benfica e non mi è mai passato per la mente di andare via”. Jorge era primo candidato alla successione di Seedorf, assieme a Unai Emery, del Siviglia.

Un no che fica il e Belurs, senza più l’appeal di un tempo …
“Sarei potuto andare in un club che mi offriva più soldi – spiega a ‘Benfica TV’ -, ma non mi sono mai spostato per soldi. Il Benfica è un grandissimo club e negli ultimi anni ha ottenuto risultati eccellenti anche in Europa”.
Luis Filipe Vieira dovrebbe offrigli un altro anno di contratto al Benfica, l’attuale scade nel 2015. Il è solo un ricordo e Pippo Inzaghi subirà tutto il peso di questo pesantissimo no!

Non sta meglio : nel giorno del 44° compleanno di Erick emerge la clamorosa indiscrezione: i nerazzurri hanno contattato Simeone, resterà all’ ancora un anno, disponibile per un eventuale ritorno nel 2015.

Eco perchè non c’è stato rinnovo con , che si giocherà le sue carte con questa spada di Damocle.
L’Inter deve rinforzare la rosa ma fin qui l’unico acquisto è Vidic in difesa, che ha ridisegnato a 4. Ranocchia potrebbe restare nonostante la Juve. Vanno e vengono gli obiettivi Siqueira-Erkin.

A centrocampo c’è , pupillo di guardaspalle giusto per Kovacic ed .
L’Inter offre 5 milioni di euro più Taider, ma insiste il nome di Granit Xhaka del Borussia Moenchengladbach, a cui i nerazzurri offrono Kuzmanovic più 5 milioni.

In attacco, Dzeko è irraggiungibile per le richieste del . Chicharito Hernandez si può fare col Manchester United, anche se bisognerà attendere il benestare di Louis Van Gaal. Troppo tempo.