ULTIM'ORA

Rivoluzione Pioli dopo la vergogna: out Ansaldi e Joao!

C_29_articolo_1138490_upiImgPrincipaleOriz

di Nina Madonna - Dopo 9 vittorie consecutive, una serata ‘no’ è possibile ma l’eliminazione dalla Coppa Italia pesa in società e tra i si. Stop ai festeggiamenti… domenica alo e partita da vita o morte!

Pioli ha fatto fuori Ansaldi e Joao Mario, recupera Gagliardini dall’inizio al nco di Kondogbia e Brozovic, corsa e più adatti a una battaglia.

Ansaldi è stato ‘asfaltato’ da Felipe Anderson, Joao Mario e Banega nulli un tempo per parte. al quale ha sempre concesso troppo spazio. Pioli pensa a Murillo terzino con Miranda-Medel centrali (taglio alla tibia permettendo).

Davanti tridente intoccabile: e Perisic ai lati di , che ha nella la sua vittima preferita.

In tribuna allo ci sarà il ct dell’Argentina, Bauza: un motivo in più per fare bene.

Dopo la figuraccia in Europa League, i nerazzurri puntavano un trofeo dopo anni di astinenza. E invece niente anche quest’anno.
E’ vero che l’Inter è in corsa per un posto , altrettanti preoccupa la gara allo passo decisivo per il Sesto bianconero.
Proprio la grande favorita scudetto è la spiegazione alla debacle con la Lazio: la trasferta a Torino ha spinto Pioli al turnover, rinunciando a Gagliardini e .

Lazio sottovalutata dopo gli stop con e è la grande accusa a Pioli: a San Siro infatti non si è presentata da vittima sacrificale.
Inzaghi jr ha svelato tutti i limiti dell’Inter che senza un paio di pedine importanti ha grippato una macchina ripartita alla grande.
Questo è il nodo: quanto l’Inter?
La panchina non è all’altezza delle ambizioni di Suning. Ed a gennaio l’unica operazione di rinforzo è stato l’ottimo Gagliardini, poi cessioni.
Sainsbury, uno sconosciuto, ha risolto un problema a Suning, che ha utilizzato l’Inter come ‘succursale’ della sua squadra cinese…
Non un bel segnale, in una notte amarissima.