ULTIM'ORA

Pepito in lacrime, ancora crociato sinistro. Si ritira?

url-4

di Carmen Castiglia - Paure confermate: rottura del crociato! L’infortunio patito da Giuseppe contro l’Eibar è grave. Ancora una volta, rottura del mento crociato del ginocchio sinistro. La conferma dal Celta, il club che lo ha rilanciato. Verrà operato dopo un consulto con il chirurgo americano che si era occupato dei precedenti venti. di almeno 6-7 mesi, ma trattandosi dell’ennesimo problema alle ginocchia, la carriera dell’attaccante è a rischio.

Nemmeno il tempo di godersi la tripletta al Las Palmas che ‘Pepito’ è costretto a fare i conti con un nuovo infortunio. L’attaccante del Celta Vigo è uscito in lacrime al 35′ del match contro l’Eibar. Dopo aver subito una brutta torsione al ginocchio sinistro il giocatore, poi, è comunque rimasto in panchina. Si attendono aggiornamenti, ma la preoccupazione è tanta, per un calciatore dalla carriera davvero sfortunatissima, che lo ha visto finire sotto i ferri già quattro volte per operare i menti del ginocchio.

Eppure l’ultima serata da ricordare per Giuseppe è stata qualche giorno fa quando col Celta Vigo ha trascinato al successo csul Las Palmas nel posticipo della 29a di Liga.
La squadra di Berizzo si impone 3-1 e l’attaccante si porta a casa il pallone firmando una splendida tripletta. Pepito sblocca il risultato al 12′ su erroraccio di Bi, raddoppia al 36′ con un di rapina e completa l’opera al 57′ in contropiede prima di essere sostituito da Hernandez.
Giuseppe sale finalmente in cattedra e si regala una serata da favola. Il 30enne attaccante di proprietà della , che finora in Liga aveva segnato un solo in stagione, firma una tripletta mettendo praticamente da solo al tappeto il Las Palmas e regalando al Celta Vigo la seconda di fila. Il primo acuto arriva al 12′ quando Pepito approfitta di un clamso svarione di Bi per rubare palla e trafiggere Raul in uscita. Il raddoppio al 36′: numero di Aspas che va via sulla destra e calcia a rete, Raul si distende ma non trattiene e sulla ribattuta insacca in scivolata.

La squadra di Boateng non c’è e il Celta chiude il match al 57′: perfetto lancio di Jozabed in profondità per , che scatta coi tempi giusti e fa centro con un preciso sinistro in diagonale. Il Las Palmas, che in trasferta in Liga non vince dal 22 quando si impose 4-2 a ncia, accorcia le distanze all’80′ con Bi che risolve una mischia con una mezza rovesciata riscattandosi così parzialmente dopo l’errore in avvio di gara. Ma la sostanza non cambia: la festa è tutta del Celta Vigo di Pepito .