ULTIM'ORA

Pep, questo è il calcio: emozione, leadership!

guardiola-luis-enrique

di Azul Grano - Nyon ha scelto Barcellona-Bayern Monaco, per due notti fratelli coltelli, loro malgrado.
Per Pep è il ritorno a casa: “E’ la prima volta che torno a casa. Non posso raccontare la mia emozione, loro sono i migliori. Prima o poi doveva succedere”.
Con i catalani ha vinto : “Barcellona è la mia vita, come giocatore e come allenatore. Sarà molto speciale per me”.
Perchè tanta emozione?

Josep i Sala, conosciuto come Pep nato a Santpedor il 18 gennaio 1971, è un ex calciatore del Barcellona, cresciuto nella cantera, oggi allenatore del Bayern Monaco.
Considerato uno dei migliori centrocampisti della sua generazione, ha vinto 6 campionati spagnoli, 2 Coppe di Spagna, 4 Supercoppe spagnole, 1 League, 1 Supercoppa , 1 Coppa delle Coppe con il Barça. Più un oro opico con la Nazionale Under 23.
Allenatore del Barcellona dal 2009, dopo 1 sola stagione con la squadra B, ha condotto la squadra alla di 3 campionati, 2 coppe nazionali, 3 Supercoppe spagnole, 2 League (divenendo il 6° a riuscirci da calciatore e da allenatore), 2 Supercoppe e 2 Coppe del mondo per FIFA.
Con 14 trofei in 4 anni è l’allenatore più vincente della blaugrana.
Dal 2013 guida il Bayern Monaco: ha conquistato una Supercoppa europea, una Coppa del mondo per (raggiungendo in entrambi i casi il personale di vittorie nella competizione), 1 tedesco e 1 .
Nel 2011 ha conquistato il FIFA World Coach of the Year tra gli allenatori di calcio maschile, dopo essere stato eletto per due volte Allenatore dell’anno IFFHS nel 2009 e 2011.

Valanga di compenti sull’asse Monaco-Barcellona e alle lacrime di corrisponde la sincerità di Luis Enrique: “Pep è un mio amico, ma anche il miglior allenatore al mondo. Sarà di sicuro una grande partita e non so dire chi sarà avvantaggiato di giocare una doppia sfida anziché una gara in novanta minuti”.