ULTIM'ORA

Parigi, follia jadista: morti 2 poliziotti alle Banlieu, cimitero Euro.

C_29_articolo_1103393_upiImgPrincipaleOriz

di Cocò Parisienne - Un francese di 25 anni ha assassinato nella notte una coppia di poliziotti nella banlieue di Parigi ed è stato poi ucciso dalle forze speciali. Poco prima aveva detto in diretta su Facebook: “Euro2016 sarà un cimitero”. L’uomo, La Abballa, abitava a Mantes-la-Jolie e nel 2013 era stato condannato per reati colti al .
Il presidente francese, Francois Hollande: “Atto incontestabilmente terroristico”.

Nel lungo messaggio su Facebook Live, postato intorno alle 20:52, Abballa invitava a uccidere poliziotti, secondini, sti e rapper. E, come detto, aggiungeva: “Euro 2016 sarà un cimitero”. La sua pagina è stata poi oscurata. Non è chiaro se Abballa fosse mente in contatto con l’, che ha rivendicato l’attentato, o se fosse un “lupo solitario”.

Agghiacciante “diretta” sul web – Abballa avrebbe anche postato sul suo prolo, ora non più raggiungibile, le foto delle vittime e un messaggio di rivendicazione in cui si fa riferimento allo “sceicco Ani”, cioè Abu Mohamed Ani, numero due dell’. Lo racconta il sta di Radio France, David Thomson. Nel video si vedrebbe anche il glio della coppia, un bimbo di soli 3 anni, seduto con il terrorista che dice: “Non so ancora cosa ne farò di lui”.

E’ certo che nel 2013, insieme ad altre 7 persone, l’attentatore era stato condannato a 3 anni di reclusione, con 6 mesi di , per aver organizzato la partenza per il Pakistan di alcuni jihadisti. L’accusa era di associazione a delinquere allo scopo di preparare atti terroristici.

L’azione è stata rivendicata dall’ e gli inquirenti parlano esplicitamente di . Per analizzate quanto accaduto una riunione di è stata convocata all’Eliseo. Presenti il presidente Francois Hollande, il primo ministro Manuel Valls e i ministri di Interni, Bernard Cazeneuve, e Giustizia, Jean-Jacques Urvoas

Parla di “spaventoso atto di ” il ministro Cazeneauve: “Oltre 100 individui sono stati arrestati dall’inizio dell’anno nelle inchieste di prevenzione del ”, ha aggiunto.

E’ molto dura la reazione di Hollande: “I due agenti sono stati vigliaccamente assassinati. Dobbiamo agire insieme, la lotta al non riguarda un solo Paese ma deve coinvolgere tutti in un’azione inter decisa, una sorveglianza di questi individui”.