ULTIM'ORA

Pari bissa Chamonix: trionfo anche in Norvegia.

C_29_articolo_1091689_upiImgPrincipaleOriz

di Serena Paoletti - Capolav di Dominik Paris che vince la discesa, la penultima in stagione, sulle nevi di Kvitfjell, in Norvegia. L’azzurro bissa il successo di Chamonix e centra il sesto podio alto della carriera battendo il francese Giraud Moine, secondo, e l’americano Nyman, terzo. Con questa Paris torna in corsa per la coppa di specialità che si nderà nell’ultima gara con Jansrud e il con Peter ll.

Dominik conferma il suo grande stato di forma e, dopo il successo di Chamonix dello scorso 20 feraio, vince anche la discesa di Kvitfjell, in Norvegia. Per il 26enne di Merano si tratta della sesta in carriera: l’azzurro ha fermato il cronometro sul tempo di 1’45″98 (unico sotto il muro dell’1’46″) e ha preceduto di 20 centesimi il francese Giraud Moine, secondo, e di 24 centesimi l’americano Nyman, terzo. Ai piedi del podio il canadese Osborne-Paradis e il padrone di casa Jansrud. Decimo invece l’altro azzurro Peter ll.

Con questa di Paris si riapre totalmente la corsa alla coppa di discesa ad una gara dalla ne, quella della settimana di nali a St. Moritz, in Svizzera: in testa c’è ora ll con 436 punti alla pari di Svindal che però ha già chiuso la stagione per infortunio, mentre dietro ci sono Paris con 432, Jansrud con 382 e il francese Theaux con 370.

DONNE. Doppietta austriaca a Lenzerheide dove Cornelia Huetter conquista il penultimo SuperG della stagione di di sci alpino davanti alla svizzera Fabienne Suter e alla con Tamara Tippler. Giù dal podio Tina Weirather e Lara Gut che accumula punti per la classica generale ma manca il sorpasso sulla Vonn nella coppa di specialità. Tre ne nella top ten: sesta Johanna Schnarf.
A Lenzerheide, in Svizzera, è l’Austria a primeggiare nel penultimo SuperG della stagione grazie al successo, il primo in carriera, di Cornelia Huetter. La 23enne di Graz ferma il cronometro sul tempo di 1’14″52 e stacca di 10 centesimi la padrona di casa Fabienne Suter, seconda, e di 35 centesimi la con Tamara Tippler, terza. Giù dal podio Tina Weirather, quarta, e Lara Gut, quinta, che accumula altri punti in vista della conquista della sua prima (1302 punti contro i 1007 della Rebensburg) ma fallisce il sorpasso alla Vonn nella classica di SuperG (l’americana è ancora a +19 ad una gara dalla ne).

Buone indicazioni dalla squadra na con tre atlete in top ten: la migliore è Johanna Schanrf, sesta dopo aver condotto per larghi tratti la gara; alle sue spalle So Goggia, ottava, e Francesca Marsaglia, ; più lontane Elena Curtoni, Brignone e Nadia Fanchini, che si piazza davanti alla forte tedesca Viktoria Rebensburg.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply