ULTIM'ORA

Palermo-A, Iachini non è Gattuso. Vendesi!

il-palermo-torna-in-serie-a-le-foto-della-festa

di Lorenza Sole – Dopo un anno di Serie B, il Palermo di Zamparini conquista matematicamente la in con cinque turni d’anticipo.
Nella 37.ma dei cadetti, la squadra allenata da Iachini vince 1-0 a Novara grazie a un di Vazquez (42′), sale a quota 78 punti e diventa irraggiungibile per Empoli , vittorioso 3-1 a Brescia con Maccarone e Tavano e Latina, 1-1 in casa della Juve Stabia.

“E’ fatta. Mi sentivo in già la settimana scorsa. Impossibile che il Palermo perdesse sei partite e gli altri le vincessero tutte. Sono nto di avere mantenuto la promessa, riportando subito il Palermo in ”, ha detto Zamparini.

“Ripartiamo da questo gruppo e dal bravissimo Iachini per presentare in una squadra competitiva. Sono davvero felice per Palermo e per la sua gente. E’ una grande festa per tutta la città, per tutti i palermitani, non solo quelli che vanno allo o. L’orgoglio della , com’era stato dieci anni fa, dopo la depressione degli anni precedenti, vissuta come decadimento di tutta Palermo. Allora era stato un fatto epocale, oggi è una festa”.

Il presidente spiega… “Il mio futuro? E’ la mia quarta , è arrivata subito e sapevo che sarebbe arrivata. Sono nel da 35 anni ai masimi livelli, e qualcosa conosco, l’impianto era buono, bastava poco. Adesso che si faccia avanti un nuovo personaggio che prenda le redini della società, io ho 73 anni e comincio a essere un po’ stanco”.

L’esperienza-Gattuso. “E’ stato un mio errore, troppo entusiasmo e pensavo che un tecnico senza esperienza poteva andare. Mi ero sbagliato. Gattuso farà una buona carriera di allenatore, ha le qualità per farlo. Ma per guidare una squadra in B con l’ambizione di risalire serve esperienza, quella che possiede Iachini, non a caso alla quarta della sua carriera”.

Chi allenerà il Palermo in A? “Iachini, senza dubbio. Sarà il tecnico-rivene del pmo campionato. Uno che fa così bene per tante volte, quattro promozioni dalla B alla A, fa bene dappertutto”.

Tutto era pronto già poco dopo mezzogiorno, per la grande festa dei rosanero. L’attesa di Novara, con la certezza che mai il Palermo avrebbe sbagliato.
Al fischio di chiusura della partita, in centro e in periferia sventolano bandiere e stendardi, la gente invade le piazze. Piazza Politeama e i mercati storici del Borgo vecchio, di Ballarò, del Capo e della Vucciria sono pieni di gente e di bandiere, sciarpe e magliette rosanero.

Non è il delirio di 10 anni fa, quando la travolse tutti a Palermo: dal del 1986, il in C2 per tornare in Pradiso, dopo 20 anni di sofferenza. Stavolta sono bastati 12 mesi di penitenza e rieccolo in A il Palermo da 12 anni targato Zamparini nel bene e nel male.

Una -lampo, partita ad handicup per la scommessa persa Gattuso, una riveduta e corretta con Iachini.
Il mangiallenatori Zamparini, in 25 anni di presidenza di vari club, ha cambiato 44 allenatori e in 11 di Palermo ne ha alternati 25.
E’ fatto così, prendere o lasciare…