ULTIM'ORA

Palacio decisivo, Mazzarri gode. W Belardi e Gasp!

Inter vs. Cluj - UEFA Europa League 2012/2013

di Paolo Paoletti - Mazzarri si rialza, può attendere.
Se l’ mantiene questa concentrazione alla lunga qualcosa accadrà! è campione vero, un trascinatore capace di giocare in tutti i ruoli dell’attacco: gol, assist, manovra…cpon personalità e sagacia.
Ha ragione Walter, somiglia a Cavani: 7 gol in 11 partite, li ha fatti solo Cerci e Pepito , situazioni diverse per motivi diversi.
è l’uomo dell’11 giornata.

Belardi e Toni seguono. Ma ovviamente chi spinge l’ è diverso dall’essere ‘qualcuno’ a Verona o a Sassuolo.
Certo il Verona ha gli stessi punti dell’, rivelazione di questo inizio di campionato. Così come Belardi alla sua prima tripletta in che coincide alla prima vittoria in trasferta del Sassuolo… un trionfo per gli emiliani, pari alla di Mantovani Jr che deve spiegarsiu meglio con e la ciurma: chi non è degno dei blucerchiati può uscire dalla porta di servizio!

Gasperini è l’ultimo dei Giganti di giornata. Caro Genoa ma perchè sprecare tempo e denari con persone che non hanno niente a che vedere con il Genoa?
Io quando consigliai il ritorno di Ottavio Bianchi a Ferlaino, mi sentii dire…Lei non sa come è andato via!
Il tutto fu cancellato nel tempo di un caffè in un motel sull’autostrada all’altezza di Firenze: Ottavio e Corrado avevano un esse comune.

Va così anche a Genoa, dove Gasp con 2 vittorie consecutive ha rimesso in carreggiata il Lanternone. Petkovic potrà anche allenare una Nazionale ma tra poco potrebbe essere messo alla porta da Lotito.
In effetti lui centra poco ma deve cambiare metodo: a è così, vincere un titolo trasforma i giocatori: infiacchisce, deforma la realtà.
La Lazio è irriconoscibile almeno quanto la , reinventata da .

Ecco il punto: la è mediocre assai. Tra e, le seconde - ci sono 2 punti con una partita in meno.
Tra le seconde e le quarte -Verona, altri 6 punti. Il che significa che tra scudetto e zona Uefa ci sono 11 punti ma perchè, caro De Laurentis e Verona dovrebbero partecipare alla pari alla fantomatica Champions che tu farnetichi?

E’ una settimana decisiva per il torneo:
e , giocheranno alla morte contro Real e Marsiglia, toppare significherebbe dire addio all’Europa.
Poi ci sarà lo scontro diretto, mentre la ospietrà un Sassuolo con la pancia piena.
Se si allunga lo scarto buonanotte!

Discorso a parte per il . Berlusconi ha perso anche il coraggio di cacciare Allegri. Galliani gli ha spiegato che i tifosi sono inferociti e serve un capro espiatorio da sacrificare al primo risultato definitivo. Dopo Barcellona ci sarà un aggiornamento, dopo il Chievo la decisione.
In questi giorni si capirà da che parte staranno i giocatori. Questo è troppo scarso per gli obiettivi annunciati.
Neanche i rinforzi di gennaio, potranno fare il miracolo.
Di più il recupero degli infortunati e la voglia di Balotelli. Sopravalutato se gioca in modo indecifrabile come da un po’.
Decisivo se si ripresenta con cresta e orecchini ma riprende a segnare.

Il problema del non è Balotelli, lo è un po’ più il per Balotelli.
Sarebbe uguale in qualsiasi altra squadra di seconda fascia. Balo ha bisogno di una squadra di vertice, di partite decisive per grandi traguardi.
Questo non ha vie d’uscita, anzi fa del male a tutti, quindi a se stesso ed al calcio italiano!

Andiamo a vedere Torino-.