ULTIM'ORA

Non si scherzi su Pecoraro tifoso, va cacciato!

Pecoraro.DeLaurentiis.CITARE.DAGOSPIA.750x450

di Antonella Lamole - Alle 16.45 Roberto Faricini, neo Commissario straordinario della , ha commentato sorridendo: “Pecoraro si augura lo scudetto del ? Ah, bello, non è male. Allora io posso dire che spero nella Roma?”.
E no, caro Commissario… così non va. Capisco la tempestività nel mascherare una gaffe imperdonabile, ma la nuova deve nascere con spiccato senso di opportunità non di opportunismo, di terzietà non pressapochismo, di giustizia non contiguità e/o corruzione. Fosse solo intellettuale!

Giuseppe Pecoraro, procuratore , deve dimettersi. E Faricini deve sostituirlo subito!
Da a Pecoraro, la Procura Federale è sempre stata appannaggio di napoletani.
Almeno aveva il buon gusto di ssene zitto. Ma operava…

Pecoraro ha messo al muro Andrea , per i rapporti con alcuni ultras affiliati alla ‘Ndrangheta e la successiva ammissione di imprecisioni. Ha fatto non bene, benissimo.
Ma se ospite di Gigi Marzullo a Sottovoce, confessa: “Per quale squadra faccio il tifo? Domenica la mia squadre del cuore è il , gli altri giorni tutte le squadre sono uguali. Se il vincerà lo scudetto? Ce lo auguriamo, da napoletani ce lo auguriamo. Come credo anche lei, che è avellinese”.
Va cacciato. Immediatamente. Saree un ottimo segnale per il nuovo corso della Feder.

Nei mesi scorsi l’ex prefetto di Roma era stato criticato anche per aver richiesto l’archiviazione del presidente della Lazio, Claudio Lotito, per gli adesivi di Anna Frank attaccati da alcuni biancocelesti nella dello stadio Opico.
Pecorà, quando te ne vai?