ULTIM'ORA

Notte da finale, sbaraccano Rafa, Higua e Calletì?

Napoli-Lazio, semifinale di ritorno di Tim Cup

di Nino Campa - Alle 21.00 -Lazio, al per la Coppa Italia. All’andata finì 1-1, gol di Klose e Gabbiadini. Ci saranno anche stavolta titolari anche nell’acceso ritorno.
Il è arrivato al alle 19.15, Gabbiadini dice: “La Lazio è un’ottima squadra ma abbiamo la qualità, la forza e la voglia giusta per conquistare la finale”, ha detto l’attaccante azzurro ai media presenti.

In campo:
(4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler, Gargano; Gabbiadini, , ; Higuain. All.: Benitez
Lazio (4-2-3-1): Berisha; Basta, De Vrij, Mauricio, Braafheid; Biglia, Parolo; Candreva, Mauri, Felipe Anderson; Klose. All.: Pioli

Occhio al giallo per 6 azzurri: Albiol, Britos, Strinic, Inler, Gabbiadini e Jorginho sono diffidati: se ammoniti salteranno l’eventuale finale contro la Juventus, alla quale mancheranno per squalifica Marchisio e Morata.

Sulla sfida da finale e diritto a giocare la Supercoppa – prima finalista è la Juve virtualmente già campione d’Italia – cala l’ombra del City, pronto ad accogliere Rafa Benitez. Lo scrive ‘The Indipendent’.
a 8 punti, L’Europa League ultima possibilità per un posto in Champions League: brutta aria in casa , inquinata anche dal ‘mistero’ Rafa, sempre più vicino all’addio, sempre più imbarazzante nella rimandare l’annuncio urbi et orbi.
Di ciechi a ce ne sono molti, ma accettare questa buffata di Benitez e De Laurentis fa male al e ai napoletani.

. Inter e hanno avvelenato il tecnico spagnolo: Rafa non ne può più del calcio italiano e viceversa…
The Indipendent questa mattina, svela la trattativa con il City per sostituire Pellegrini, scivolato dal secondo al quarto posto in due settimane. La a fine anno, comincerà dalla panchina per non aver fatto rendere la rosa come dovuto. Benitez, vive la stessa situazione a : caduta dal terzo al sesto posto in , contenzioso sulla campagna acquisti, cominciata a settembre con l’eliminazione nei preliminari di Champions.
Rafa accetterebbe il City senza discutere: con grande disponibilità economica, location a 30 chilometri da Liverpool dove vive la sua famiglia.

ADDII. La Champions League è conditio sine qua non anche per Higuain, troppo spesso nervoso, irrascibile, deluso da questa stagione. Rifiuterà di farne a meno per il secondo anno. E se si concretizzasse l’offerta dell’Arsenal ‘pronto’ con 40 milioni, l’affare sarebbe fatto.
Diverso per Josè Maria Callejon, desideroso di tornare il Spagna. L’esterno prova molta nostalgia per la Spagna e per la Liga. E il corteggiamento di Simeone non lo lascia indifferente. Calletì già l’estate scorsa aveva sfiorato l’, nelle ultime settimane si è fatto sotto anche il di Peter Lim, interessato al futuro del classe ’87.