ULTIM'ORA

Napoli-Roma, tutto da un lato: chi segna prima vince.

Hamsik-Manolas

di Paolo Paoletti – Napoli-Roma svolta a sinistra! si deciderà lì, guardandola dalla parte del Napoli.
Ghoulam, /Insigne, contro Salah, Florenzi (Bruno Peres è out per guai all’adduttore), De
La catena di sinistra come la chiamava Scoglio, potrà vincere o perdere la partita, ne sono coscienti Sarri e .
La Roma avrà punto di forza il rombo d’: Perotti, Nainann (Florenzi è tornato in difesa) e Salah dietro Dzeko, aspettando Totti, vera chiave della gara nell’ultima mezz’ora.
Il Napoli deve provare a tirar fuori Jorginho dalla morsa di Florenzi, puntando sulla forza sica di Allan e contro Paredes (Strootman ha la lombalgia) e De .
Dopo le nazionali, è possibile: grandi prestazioni e grandi flop…
Cosa hanno previsto Sarri e ?
IL tecnico azzurro nulla o quasi: Gabbiadini per Milik e il solito dubbio -Insigne. Il belga in buona forma, Lorenzino mentalmente in difcoltà, a caccia di riscossa.
passa dal 4-3-3 al 4-2-3-1: Dzeko per tenere a bada Koulibaly e Maksimovuc o Albiol, Perotti e Salah per tenere bassi Hysaj e Ghoulam, più la carta Totti per scavallare il muro dei 4 di difesa in confusione su quando uscire a quando scappare sulle palle coperte a scavalcare che solo il Pupone sa ancora offrire.
Ecco Totti è la chiave giallorossa, come torna al solito dubbio: emerge o scompare nella partite decisive?
Marek ha segnato spesso contro la Roma, 5 volte. Avrà di fronte De , lento ma esperto e cattivo.
L’età e la brillantezza dopo gli impegni delle Nazionali conteranno.
Chi segna per primo dovrebbe vincere.
Spalleti non è e non farà barricate, non può con quella difesa appmativa.
La Roma è il miglior del ma becca con faciltà…
Anche il Napoli ha identiche caratteristiche, ma con meno personalità e carattere.
Non credo ad un risultato rotondo, sono 3 punti troppo importanti.