ULTIM'ORA

Napoli in ritardo: basta il Chievo per fermarlo!

C_29_fotogallery_1019016__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

Arriva il primo pareggio per il Napoli di Maurizio Sarri in questo pre. Gli azzurri, di scena per la quarta e ultima volta a Trento, si devono acntare dell’1-1 contro il di Rolando Maran. I veneti passano in vantaggio nel primo tempo con la rete di Inglese che sfrutta un erroraccio di Koulibaly. Il pareggio degli azzurri porta ancora una volta la rma del giovane Ounas, al suo terzo centro consecutivo, nella ripresa.

Dopo il poker rilato al Carpi, il Napoli di Maurizio Sarri torna in campo a poco più di tre settimane dalla gara di andata del preliminare di Champions League contro una squadra di pari categoria, il . Dopo diciotto giorni di lavoro nelle gambe, gli azzurri a Dimaro cercano la giusta brillantezza per farsi trovare pronti al primo crocevia della stagione napoletana. Il tecnico partenopeo si afda a Reina in porta, con Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Ghoulam in difesa. A centrocampo spazio a Rog, Jorginho e Hamsik mentre là davanti agiscono i tre tenori azzurri: Callejon, e . Maran risponde con un 4-3-3 offensivo e con il nuovo arrivato Pucciarelli a comporre il tridente offensivo insieme con Birsa e Inglese. Come prevedibile è il Napoli a fare la partita e, dopo 13 minuti, è solo il palo a negare la gioia dell’ottavo in questo avvio di stagione a . Gli azzurri sono padroni del campo e collezionano buone occasioni, ma al 28esimo minuto è il a passare. Inglese sfrutta un erroraccio di Koulibaly in fase di disimpegno e sorprende Reina, lento nel tuffarsi, con un tiro che fredda il portiere spagnolo. La reazione del Napoli passa ancora una volta dai piedi del belga, ma sono gli uomini di Maran a sorare addirittura il raddoppio in chiusura di primo tempo con il colpo di testa di Gamberini che nisce fuori per un sofo.

A inizio ripresa Maurizio Sarri dà il via alla girandola dei cambi e getta nella mischia Zielinski, Milik, Albiol, Allan, Maggio e Ounas. Ed è proprio il franco algerino, che realizza il suo terzo consecutivo in questo pre, a siglare la rete dell’1-1 al minuto 59: il classe ’96 raccoglie la corta respinta di Seculin dopo il cross di Koulibaly dalla sinistra e sblocca gli azzurri. Fuori , Jorginho, Ghoulam e Koulibaly, dentro Giaccherini, Diawara, Mario Rui e Tonelli, ed il Napoli è sempre più padrone del campo. Il gioiello di Gaudino su punizione, con la palla che si stampa contro il palo dai 25 metri, fa correre qualche brivido a Sarri, mentre Milik grazia il non riuscendo a deviare in rete un cross invitante di Diawara dalla destra al 76esimo. Sempre il polacco prova a rendersi pericoloso qualche minuto più tardi da calcio d’ano senza però riuscire a impattare bene la sfera di testa. Anche Maran fa riare i suoi chiamando fuori Garritano, Rodriguez e Jarozìszynski e inserendo Vignato, Frey e Yamga ma la musica non cambia. Nonostante la spinta costante, il Napoli non riesce a trovare la via del e la partita dello Briamasco si chiude sul punteggio di 1-1.

TABELLINO. NAPOLI- 1-1
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Rog, Jorginho, Hamsik; Callejón, , A disp.: Rel, Maggio, Albiol, Tonelli, Mario Rui, Allan, Diawara, Zielinski, Ounas, Milik, Giaccherini All. Maurizio Sarri
(4-3-1-2): Sorrentino, Cacciatore, Bani, Gamberini, Gobbi; Castro, Radovanovic, Bastien; Birsa, Pucciarelli, Inglese A disp.: Seculin, Jaroszynski, Dainelli, Rigoni, Garritano, Ngissah, Gaudino, Leris, Cesar, Yamga, Frey, Rodriguez, Depaoli, Vignato, Hetemah, Pavoni All. Rolando Maran

MARCATORI: 28′ Inglese (C), 59’ Ounas (N)
ARBITRO: Gianluca Aureliano