ULTIM'ORA

Napoli ok, Benfica sprecone, Cesar pessimo!

Soccer: Champions League; Napoli-Benfica

di Paolo Paoletti - Il supera il Benfica 4-2 e vola a 6 punti, primo staccato, nel gruppo B di .
Partita a 3 facce:
1. Azzurri timorosi, tanto da concedere 2 palle gol sprecate da Mitroglu nei primi 10′; cui Rejna si oppone dando il binario alla gara.
2. Partita sbloccata solo da un colpo di testa sul primo palo di Hamsik da angolo (20′), che Julio Cesar neanche vede.
3. liberato da una punizione di Mertens (51′) che sigla il 2-0 con la complicità della statuina Julio Cesar. Da allora non c’è più partita.

Dopo il doppio svantaggio il Benfica s’imbarca e subisce il rigore su Callejon trasformato da Milik, ancora su improvvida uscita a terra fuori tempo di Julio Cesar. Quindi il 4-0 di Mertenz, favorito da un rimpallo propiziato da una uscita a farfalle di un pessimo Julio Cesar, colpevole in tutte e 4 le reti subite.
Una catastrofe che sa sorgere dubbi sull’utilizzaizone a sorpresa del portiere ex , rispolverato apposta per la trasferta di .
Sarri ringrazia, Rui Vitoria dovrà rendere conto di una scelta suicida, fatta alla luce dell’assenza di ben 6 titolari.
I due gol delle Aquile, devono far riflettere: soliti errori difensivi che neanche Sarri evidentemente è riuscito a risolvere.
Sul primo un macchinoso Maksimovic non legge il passaggio all’indietro facendosi anticipare dal giovanissimo Guedes a mille all’ora.
Il secondo trova il solito Ghoulam in posizione sbagliata, consentendo controllo e conclusione sottomisura di Almeida, che andava tenuto in fuorigioco oltre la linea di difesa.
Sarri ci lavora da 14 mesi, ma se le nozioni teoriche sono state date, la testa di molti azzurri non è ancora all’altezza di una grande squadra.

I gol.
20′: -Benfica 1-0, rete di Hamsik di testa su angolo
51′: -Benfica 2-0, raddoppio di Mertens
54′: -Benfica 3-0, Milik segna su rigore
58′: -Benfica 4-0, Mertens da sotto misura fa doppietta

70′: -Benfica 4-1, Guedes dribbla Maksimovic e mette alle spalle di Reina
86′: -Benfica 4-2, Salvio da sotto porta segna su cross di Almeida

Hamsik sottolinea: “Abbiamo fatto una grande partita e abbiamo ottenuto un grande risultato contro una squadra di prima fascia: siamo nti. Peccato per i due gol presi nel finale ma è stata una grande partita. Adesso ci aspetta l’ultima partita prima della sosta e dobbiamo dare il meglio di noi. Risposta ai 4 gol della Juve? Il c’è, è stata una grande vittoria contro una grande squadra”.

Sarri spiega: “Sono nto per i ragazzi perché hanno fatto bene. Mettere sotto una squadra di prima fascia non è semplice e poi abbiamo capito quanto è dura questa competizione perché quando abbiamo mollato abbiamo preso due gol”.
“Nei primi minuti eravamo troppo timidi e non aggredivamo alti, loro hanno fatto un grande palleggio e sono stati pericolosi in due occasioni. Poi siamo cresciuti, recuperavamo la palla più alti e siamo stati costantemente pericolosi. Sono nto per i 70 minuti e per altri dettagli come la corsa di Insigne ad abbracciare Mertens: è un grande segnale per la crescita del gruppo”.

VOTI.
Mertens 7,5. Devastante a sinistra, ha capovolto le gerarchie rendo Insigne riserva. Qualità e doppietta.
Callejon 7. Non segna, guadagna il rigore trasformato da Milik, è sempre determinante senza sottrarsi alla copertura su chiunque.
Hamsik 6,5. Padrone a centrocampo. Gioca con continuità e gli inserimenti che Sarri chiede.

Julio Cesar 3. A 37 anni, se è diventato quello visto al San Paolo dovrebbe smettere. E’ colpevole su almeno 3 gol del . E’ triste vedere un eroe del Triplete ista fare queste figure. Non si capisce perchè Rui Vitoria lo abbia fatto giocare.
Salvio 6,5. Entra e cerca di accendere i compagni. Ottimo taglio in occasione del gol.
Guedes 6,5. Entra e segna: Maksimovic lo vede sfrecciare arrancandogli dietro. Sarri lo aveva segnalato, non si capisce perchè sia entrato così tardi.

TABELLINO. -BENFICA 4-2
(4-3-3): Reina 6; Hysaj 6,5, Albiol sv (11′ Maksimovic 6), Koulibaly 6, Ghoulam 7; Allan 7, Hamsik 7, 6; Callejon 7,5 (25′ st Insigne 6), Milik 7, Mertens 8 (37′ st Giaccherini sv).
A disposizione: Sepe, Maggio, Zielinski, Gabbiadini.
Allenatore: Sarri 6,5

Benfica (4-5-1): Julio Cesar 3; Semedo 4,5, Lisandro Lopez 4,5, Lindelof 5, Alex Grimaldo 6; Carrillo 5 (22′ st Guedes 6,5), Andrè Almeida 5, Fejsa 5 (37′ st Josè Gomes sv), Horta 5 (11′ st Salvio 6,5), Pizzi 4,5; Mitroglu 4,5.
A disposizione: Ederson, Luisao, Cervi, Celis.
Allenartore: Rui Vitoria 4.

Arbitro: Brych (Germania)
Marcatori: 20′ Hamsik (N), 6′ st e 13′ st Mertens (N), 9′ st rig. Milik (N), 25′ st Guedes (B), 41′ st Salvio (B)
Ammoniti: Lisandro Lopez, Julio Cesar, Carrillo, Fejsa (B); Reina (N)

Risultati del mercoledi della seconda giornata , in cui spicca la vittoria per 1-0 dell’Atletico di Simeone sul Bayern Monaco guidato da Carlo Ancelotti.

GRUPPO A
Ludogorets – 1-3
– Basilea 2-0

GRUPPO B
– Benfica 4-2
Besiktas – Dinamo Kiev 1-1

GRUPPO C
Celtic – Manchester 3-3
Bo Monchengladbach – 1-2

GRUPPO D
Atletico Madrid – Bayern Monaco 1-0
Rostov – PSV Eindhoven 2-2