ULTIM'ORA

“DeLa figlio di…”: Napoli mortificata, Lazio è Champions!

1431027453803_abbo_mosc15_01corr8_27507_immagine_obig

di Paolo Paoletti - , semplicemente . E giusto che sia finita con uscire a capo chino dal e il pubblico infuriato con “De Laurentis…figlio di puttana!”

Il Napoli chiude quinto, il campionato che avrebbe dovuto contendere alla ntus. Ridicolo, semplicemente ridicolo. Scavalcato anche dalla Fiorentina, a soli 4 punti dal Genoa che nella stagione ha fatto più del Napoli, perdendo immeritatamente gli scontri diretti.
Bisogna dirlo con forza: è stato il più grande falento della storia del Napoli. Ne , ne la coppia Lauro-Fiore hanno fatto così male, dopo aver annunciato lo scudetto! Una … che Napoli e i napoletani non dimenticheranno.

Fin quando De Laurentis non si farà da parte, affidando la gestione del club a un dirigente competente e di grande esperienza, il Napoli non vincerà mai niente. Le due Coppette Italia di Mazzarri e sono un inganno, la Supercoppa è arrivata per 2 sbagliati dalla .
La lingua batte dove il dente duole: se sbagliano due difensori come i bianconeri a Doha, può passare. Se sbaglia Higuain il rigore decisivo, nella partita decisiva, sbaglia tutto il Napoli: società, allenatore, rosa tutta!

Higuain è un ottimo giocatore. Non è un campione, tantomeno un leader. Si è presentato davanti a Marchetti con le gambe tremanti ed il cuore in tumulto: giocare al è roba per chi ha palle e testa. Gonzalo è andato via dal Real Madrid per queste lacune che non ha saputo colmare.
Tecnicamente l’errore dal dischetto è un misto di confusione, piattezza nella corsa e nel tiro, paura, carenza di personalità.
Spararlo sopra la traversa è la prova dei buchi di carattere e condizione mentale che Higuain si porta dietro da quando ha lasciato il River.
A Napoli ha sbagliato 4 , tutti decisivi per il risultato. Ha sbagliato a farglieli tirare ancora.

Il 4-2 della Lazio è la sintesi della stagione delle due squadre. Pioli ha insistito fino alla fine sulla ricerca del gioco e del possesso palla. si porta sul groppone 54 reti subite, nessuno con questo passivo avrebbe potuto meritare la Champions anche con i preinari.
I gol di Candreva, Onazi e Klose sono il replay scontato di errori individuali da scuola calcio: Albiol e Koulibaly che hanno cominciato come coppia centrale sono ridicoli.

Lo è stato anche , mai in partita nelle gare decisive. Sempre in affanno spalle alla porta, incapace di trovare posizione e tempi per dare impulso al gioco. Troppo facile farsi notare con 10 metri di spazio facendo girare la palla senza alcuna pressione. E’ banale, invece, liberersene con tocchi sempre all’indietro quando l’avversario accorcia.
non è mai stato un campione, con R ha perso anche lo smalto dei giorni migliori.

I problemi del Napoli di sono stati 2:
1. impossibile supplire ad una rosa da 4 dalla cintola in giù;
2. impossibile sostenere 4 attaccanti se gli esterni del rombo d’attacco non tornano e non coprono i 2 mediani.

De Laurentis avrebbe dovuto comprare gente di spessore in difesa e a centrocampo; avrebbe dovuto cambiare rotta e non lo ha fatto.
Quest’è!
Responsabilità chiare, precise, decisive che pagano i napoletani ‘giganti’ anche contro la Lazio.
E qui le colpe coinvolgono anche i media locali e nazionali… in ginocchio davanti i propri essi editoriali e alle minacce del club.

Nessuno ha difeso Napoli, nessuno adesso può rivendicare alcunchè!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply