ULTIM'ORA

Napoli, delusione continua: Insigne, Gabbia, poi il nulla.

Soccer: Serie A; Empoli-Napoli

di Paolo Paoletti - Il Napoli trema, primo tempo pessimo. Lo salva Allan uno dei peggiori. Il 2-2 è una boccata di ossigeno per Sarri che come ammette Paolo Condò è già sulla graticola tra i fantasmi del futuro. In 3 partite, incassati 6 : media retrocessione. I 4 segnati non garantiscono l’, tantomeno il piazzamento Champions. La difesa fa acqua da tutte le parti.

L’ lo sa e segna già al 3′ con Saponara. Insigne pareggia al 7′ con un destro a giro da fuori area, ma i toscani raddoppiano con Pucciarelli già al 18′.
Al 5′ del secondo tempo il 2-2 firmato di Allan su assist di Gaiadini. Finale con l’ sulle ginocchia crampi per tutti ma il Napoli non ne sa approfite.

Il Napoli rinvia la prima vittoria. A quando? Sarri sperava un da vincente nella sua , ma il suo sta meglio fisicamente e di testa. Figuriamoci…
Dopo aver spaventato il Milan a San Siro, impatta 2-2 conquistando il primo punto col Napoli.
La forza dell’ è tutta a centrocampo: il ragazzino Dioussè comanda, Saponara offre giocate da campione.
Segna e da una sua iniziativa arriva anche il di Pucciarelli, che inganna Chiriches e infila Reina.

Nella ripresa il Napoli pareggia subito: triano -Gaiadini-Allan, il centrocampista tra i peggiori trova una efficace conclusione di punta nell’unica volta in cui invece di cercare palla, aggredisce lo spazio vuoto.
Sarri ruota gli attaccanti: Mertens e Callejon per Gaiadini e Insigne. Lo spagnolo spreca il 3-2 finale, che saree stato ingeneroso per l’.

Giampaolo respira, Sarri pure: forse doveva finire così da buoni amici. Ma il 2-2 delude Napoli e i che da anni non aspettavano una vittoria dopo 3 partite. c

I .
Dioussè 6,5. Farà 18 anni domenica prossima, ma i mostri ‘azzurri’ non lo impauriscono. Ha personalità e si vede proprio per la facilità con cui gioca un semplice, lineare.
Saponara 7. Scatenato: sblocca al 3′; assist per il raddoppio di Pucciarelli un quarto d’ora dopo. Chi vuol divene un campione non può durare 45′.
Pucciarelli 6. Lancia a rete Saponara, raddoppia stendendo il Napoli.

Higuain 4. Praticamente nullo. Se non fai un tiro in porta contro l’
Albiol 5. Dorme, di sonno lungo e pesante. Quando Saponara va in lo insegue inutilmente per 45 metri. Non si riprende, sempre in difficoltà.
Insigne 6. Pareggio eccellente. Poi spreca la palla del 2-2 sparando addosso a Skorupski. Cala alla distanza ed esce per sospetto problema muscolare.
Gaiadini 6,5. Dimostra che può coesistere con Higuain ma non è ciò che chiede Sarri. Serve 2 assist ma non basta!

TABELLINO. -NAPOLI 2-2
(4-3-1-2): Skorupski 6; Zambelli 6,5 (35′ st Laurini sv), Tonelli 6, Barba 5,5, Mario Rui 6; Zielinski 5,5 (26′ st Paredes 6), Dioussè 6,5, Croce 6; Saponara 7; Pucciarelli 6,5, Maccarone 6 (23′ st Livaja 6). A disp.: Pugliesi, Pelagotti, Camporese, Costa, Bittante, Ronaldo, Maiello, Piu, Krunic. All.: Giampaolo 6
Napoli (4-3-1-2): Reina 6; Maggio 6, Albiol 5, Chiriches 5,5, Hysaj 6; Allan 6,5, Valdifiori 5 (14′ st Jorginho 6), 6; Insigne 6 (27′ st Callejon 6); Higuain 5, Gaiadini 6,5 (20′ st Mertens 6). A disp.: Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Ghoulam, Koulibaly, David Lopez, Dezi, El Kaddouri. All.: Sarri 6

: Banti 5,5 (6 gialli sono troppi in una gara al cloroformio…)
Marcatori: pt 3′ Saponara, 7′ Insigne, 18′ Pucciarelli; st 5′ Allan
Ammoniti: Allan, Croce, Valdifiori, Livaja, Jorginho, Hysaj