ULTIM'ORA

Napoli, 5 motivi per non temere il Real: parte il countdown!

url

di Paolo Paoletti - Mancano 9 giorni e bisogna rispondere alla domanda: il Napoli può battere il ?
I madridisti somo di Liga in carica, hanno storia e , partono favoriti, ma l’esito degli ottavi di Champions non è scontato.
Perchè?
Sarri ed il suo gioco fa riflettere Zidane, mette addirittura apprensione.
La stampa madrilena da giorni manda messaggi e l’attesa per la sfida della settimana prossima al Bernabeu è altissima e sempre più nervosa: servirà il miglior della stagione per evie sorprese, brutte figure, rischio qualificazione.

Il Napoli arriva alla sfida al massimo del potenziale: il 7-1 di Bologna è l’ultimo segnale.
Gli altri:
1. Non perde da 17 partite, dal 29 ottobre in quel 2-1 a Torino contro la Juve.
2. è della con 16 .
3. L’attacco è il reparto migliore della squadra con 38 reti in 23 partite di campionato.
4. Non c’è un solo finalizzatore: 8 Callejon, 7 Insigne.
5. Record di reti: 55, secondi solo alla di (56) nel 2013-2014.

Il talento e l’imprevedibilità dell’attacco leggero e veloce sono determinanti.
Dietro i , c’è una identità di gioco che in un campionato può trovare contromosse, ma in torneo è gaa di successo.
Sarri ha trasmesso organizzazione e idee, il gruppo segue a memoria. Certo con lacune importanti e ricorrenti in difesa!

Il Napoli però se la gioca a suo modo, sempre allo stesso modo, ma senza adatsi per forza all’avversario.
Che sia , Dall’Ara o il Bernabeu.

avvisato…?