ULTIM'ORA

Napoli 2°, Sarri espulso, Higauin a secco: 2-1!

insigne.esulta.napoli.torino.2015.690x400

di Paolo Paoletti - Vince, soffrendo nel finale ma vince. Il Napoli resta secondo a -1 dall’Inter. Come la , peggio dei Viola sul campo.
Perchè? E’ già tanto, aver portato a casa 3 punti, nella prima dopo le feste di Natale. merito di Sarri, che ha fatto vedere dove serve intervenire sul mercato: David Lopez non è Allan, In difesa troppe esitazioni di Koulibaly che ha regalato la palla del pareggio a , divorata. Prima una fesseria di Ghoulam – rigore netto su Perez – dimostrava che non c’è da fidarsi in difesa.
Inquadrato anonimamente in panchina, anche Gabbiadini è un problema.
ha tremato per oltre mezz’ora, dal 17′ della ripresa quando ha ripreso posto accanto al Sindaco De Magistris a partita ampiamente ricominciata. Dove era stato fino ad allora?
Invece di Maksimovic, il Napoli dovrebbe interessarsi a Zappacosta e Glik…
Le note positive sono 3:
1. finalmente una senza gol di Higuain: una perla di Insigne e Hamsik tornato al gol in campionato;
2. buon aproccio ad una gara difficile;
3. il trio d’attacco -Insigne-Higuain funziona ed ha sopperito alle assenze di centrocampo (Allan e Jorginho squalificato).

Quelle negative stavolta comprendono anche Sarri: come è possibile farsi cacciare fuori, ben sapendo che la squadra deve essere comandata a bacchetta, visto la facilità a perdersi…?
Le magagne mascherate da Sarri, stanno per uscire fuori: alla lunga la differenza la farà la poca qualità dei singoli, che non sempre il gioco di reparto riesce a colmare. Ghoulam e Koulibaly, sono gli anelli deboli della difesa; i ricambi quelli di centrocampo; tutto su Higuain è il rebus dell’attacco.
Il mercato di gennaio deve porre rimedio a queste lacune, non farlo sarebbe delittuoso: deve comprare 3 elementi di spessore, diversamente continuerà a farsela addosso come nel quarto d’ora finale col Torino vivendo di rimorsi che i si non perdoneranno.
Il Napoli è sul filo: può vincere lo scudetto d’ o precipitare al quarto posto, visto che la si è tagliata fuori da sola nella lotta per i primi 3 posti.
Frosinone è tappa più facile rispetto al Torino: ha pareggiato col Sassuolo, può perdere.
Amen!

NOTE. La pausa così invisa a Maurizio Sarri non interrompe il cammino del Napoli. Il 2016 si apre con un successo sul Torino che tiene inalterata la distanza in classifica dall’Inter e blinda il secondo posto condiviso con la . Al primo tempo bellissimo, chiuso sul 2-1 con gol di Insigne e Hamsik. Di Quagliarella su rigore il momentaneo pareggio granata.

TABELLINO. NAPOLI-TORINO 2-1
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; D. Lopez (29′ st Allan), Valdifiori, Hamsik (43′ st Chalobah); , Higuain, Insigne (23′ st ). A disp.: Gabriel, Rafael, Strinic, Chiriches, Luperto, Maggio, Dezi, El Kaddouri, Gabbiadini. All.: Sarri
Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres (30′ st Zappacosta), Acquah (36′ st Benassi), Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti (21′ st ). A disp.: Castellazzi, Ichazo, Gazzi, Martinez, Jansson, Silva, Prcic, Pryyma. All.: Ventura
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 17′ Insigne (N), 32′ Quagliarella (T), 42′ Hamsik (N)
Ammoniti: Acquah (N), Higuain (N), Baselli (T), Glik (T), Bovo (T), Albiol (N)
Espulsi: -
Note: al 33′ st espulsi Sarri e Ventura. I due tecnici allontanati per in panchina