ULTIM'ORA

Napoli, 1-1: spreca contro una Juve provinciale!

Napoli vs Juventus - Serie A Tim 2016/2017

di Paolo Paoletti - Finisce 1-1. -Juve resta l’incompiuta di Sarri nella notte del di Higuain tra gli ex tifosi. Invariati i 10 punti di distacco, con 8 partite ancora da giocare.

Vantaggio al 6′ di Khedira, bravo a costruire e chiudere l’occasione; al 60′ pareggia solo davanti a Buffon.
Pjanic e Mertens i rifinitori!
Un palo a gara quasi finita dice di no a Mertens da posizione impossibile e un rimpallo conquistato su Buffon in uscita.

Ai punti vince il , ma il calcio non è pugilato.
Gara corretta e scontata, diretta benissimo da Orsato, il migliore in campo!
Decide Kedira che appena al 6′ orienta la gara: Juve venuta per non perdere, lascia campo e palla al che alla fine imporrà un 79 a 21 di superiorità numerica (posseso palla nella metà campo avversaria).

Ma il pallino tra i piedi alla foine mette insieme solo 3 tiri nello specchio di Buffon: il e 2 conclusioni di Mertens, di cui una sfuggita al portiere e messa dentro da Callejon ma in netto fuorigioco.

Juve a pezzi: prima decide di arroccarsi, poi dopo il pareggio finge una reazione, senza averne forza e testa.
Quasi impossibile, infatti, cambiare tema alla partita per stanchezza fisica e mentale.
tiene in panchina 5 titolari: Barzagli, Dani Alves, Alex Sandro, Cuadrado, Dybala! Mandzukic fa il terzino, Lemina inventato esterno alto.
Sarri invece schiera la formazione tipo: con – ottima prestazione – e Allan, buono per 60 minuti. Il resto è quello che gioca a memoria…
Quindi, tirando le somme, se non batti la Juve in queste condizioni, quando la batti?
1. Il rammarico è sopra per i tifosi, che quando accorrono numerosi nelle partite cui tengono di più, non vendono il vincere. E’ stato così contro il Real Madrid, così con la Juve.
2. Prendere sempre , ha condizionato tutta la stagione: Sarri non ha saputo porvi rimedio, e nell’occasione Allan e Callejon lasciano passare Kedira palla al piede, senza intervenire neanche con un fallo. Errore di mala-mentalità e di sbagliata interpretazione. Il bel gioco non vieta di capire quando va interrotto.
3. La classifica ora attiva i diretti concorrenti: la fino allo scontro diretto con la Juve all’Olimpico, il che significa addio al secondo posto con 4 punti di svantaggio e scontro diretto a sfavore; la Lazio a -4 e la supersfida all’Olimpico di domenica prossima con un giorno in più di riposo, dopo il di Coppa Italia.

Non aver battuto la Juve, allarma molto più dell’occasione persa contro la rivale di sempre: se Sarri perde il terzo posto è fallimento.

VOTI DECISIVI
7. Riesce ad emergere perchè la Juve non morde. Sbaglia incredibilmente 2 conclusioni da 15 e 17 metri… poi il gioiellino.
Koulibaly 6. Non vuole perdere la sfida con Higuain, attentissimo anche se con poco lavoro.
Hysaj 6,5. Callejon gli lascia la corsia destra e lui va come una freccia. Due buoni traversoni, sprecati dai compagni.

Khedira 6,5. Segna e decide il binario della gara: prepotenza e tecnica grazie ad un grande triano con Pjanic.
Mandzukic 5. Soffre al ginocchio, si vede. Gioca da difensore: Hysaj lo salta a meraviglia, lui non risponde mai con una giocata.
Lichtsteiner 5. Si fa sorprendere da - sul primo vero taglio dalle sue parti.

TABELLINO. -JUVENTUS 1-1
(4-3-3): Rafael 6; Hysaj 6,5, Albiol 6, Koulibaly 6,5, Strinic 6 (34′ st Ghoulam sv); Allan 6 (23′ st Zielinski 6), 6, 7 (31′ st Rog 6); Callejon 5,5, Mertens 6,5, Insigne 6.
A disposizione: Reina, Sepe, Maggio, Chiriches, Maksimovic, Diawara, Pavoletti, Milik.
Allenatore: Sarri 6,5

Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 5, Bonucci 5, Chiellini 6, Asamoah 5; Khedira 6,5, Marchisio 5 (35′ st Dybala sv); Lemina 6 (16′ st Cuadrado 5), Pjanic 6 (41′ st Rincon sv), Mandzukic 5; Higuain 5,5.
A disposizione: , Audero, Barzagli, Benatia, Rugani, Alex Sandro, Dani Alves, Sturaro, Mandragora.
: 6.

Arbitro: Orsato 7

Marcatori: 6′ Khedira (J), 15′ st (N)
Ammoniti: Insigne per .