ULTIM'ORA

Napoli, prima e figuraccia: 2-1 dal Benevento!

C_29_articolo_1285366_upiImgLancioOriz

di Nino Campa - Prima amichevole della nuova stagione per il Napoli che a Dimaro perde 2-1 contro il Benevento di Pippo Inzaghi.
Dopo 7 giorni di lav i risultati non contano. Ma una scontta è sempre una scontta!

Il primo gol del secondo Napoli di Ancelotti è di al 19’, incrociato che prende il palo no e si insacca.
Al 34’ il pari del Benevento con il tocco da vicino di Coda che approtta di un errore di Maksimovic.
Nella ripresa tanti cambi e ritmi più bassi, il Benevento la vince con Vokic all’89’.

I big e Manolas sono appena arrivati o lo faranno a breve, Ancelotti non rinuncia a sperimentare le idee per la nuova stagione. Il 4-2-3-1 in particolare sembra essere più accentuato nelle posizioni dei giocatori e negli preti chiamati a migliorare meccanismi e aftamento dopo i primi giorni di lav.

Dall’altra parte il Benevento di Inzaghi parte subito in maniera pimpante e spaventa il Napoli due volte.
Prima Coda rientra con il dal limite e colpisce il palo esterno, poi Roberto prende lo stesso legno del compagno con il sinistro a giro.

Il Napoli si fa notare con Tutino che manda alto su un errore di valutazione di Volta, poi passa con il incrociato di al 19’, palo no e gol, sull’assist profondo di Younes. Benevento che rimette a posto il punteggio prima dell’vallo perché Maksimovic al 34’ manca in area il pallone, Coda si allunga e mette alle spalle di Karnezis.

Nella ripresa i due allenatori svuotano le panchine con il passare dei minuti.

Nel Napoli si vede il nuovo acquisto Di Lorenzo, insieme a diversi ragazzi della primavera, aggregati per il ritiro di Dimaro, ma destinati a partire per giocare con più continuità. Tanti cambi, compagni di squadra che hanno poca conoscenza reciproca e voglia di provare ancora qualcosa di diverso da parte dei due allenatori. Ancelotti, per esempio, sistema i suoi con una sorta di 3-5-2, con Di Lorenzo a tutta fascia come accaduto nella scorsa stagione all’ e chiede con insistenza di giocare semplice, ma con qualità, anche ai più .

I due portieri non vengono mai, l’unico episodio arriva all’89’ ed è quello che decide la gara. Vokic riceve dentro l’area e con il sinistro basso batte Contini, subentrato a Karnezis.

Il Benevento conquista un risultato prestigioso, il Napoli inizia a mettersi in moto, in attesa della rosa al completo, del sogno di James Rodriguez e di test prestigiosi come quello contro il del 28 luglio.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply