ULTIM'ORA

Mundo Deportivo, dossier contro il Real: gli arbitri aiutano i Galacticos!

url-14

di Carmen Castiglia – Tutto il mondo e Paese e tutto il rotola allo stesso mondo!
Gli aiuti arbitrali tengono banco anche in Spagna, dove resiste l’onda lunga delle lamentele del Psg per la direzione di Aytekin nel 6-1 del , e monta la stazione aentata da ‘Mundo Deportivo’, che ha pulicato un dossier in cui si cerca di dimostrare come il Madrid sia favorito in Liga a sfavore del , penalizzato in più di una circostanza.

Usta di presunti favori arbitrali per il che culmina con l’arbitraggio di Matheu Lahoz domenica sera in -Betis, vinta dalla squadra di Zidane per 2-1. Contro la seconda squadra di Siviglia, Navas doveva essere espulso al 21′ del primo tempo. Manca poi un netto rigore per il Betis sul risultato di 0-1. Quindi i reari di Ronaldo e Ramos che hanno ridato al Madrid la vetta della classifica con una partita in meno da recuperare.

Mundo Deportivo ci va duro, sostenendo che il trattamento di Madrid e contro avversari più deboli è stato opposto: il saree stato favorito contro Malaga, Villar, Betis e Deportivo: il , contro queste squadre, saree stato fortemente sfavorito.

Sono 7 le gare a ‘favore’ del Madrid, dove sono stati conquistati 15 punti! Clamso.
Ricostruzione che proiettata sulla classifica faree piombare Zidane al 6° posto.
Iristico e volutamente provocatorio.
Di contro, al manchereero 7 punti….
Forbice ampia, che aenta polemiche e in vista della volata finale di Liga dove al momento il è primo con 2 punti di vantaggio sul e partita in meno.

El Mundo Deportivo è il quotidiano ivo con sede a diretto da Santi Nolla.
È il più antico di Spagna fondato nel 1906 e secondo in Europa dopo Gazzetta dello nata 10 anni prima.
Tratta lo della Catalogna, con particolare riferimento alle vicende del nel e basket.
Con 1.337.000 lettori al giorno in Spagna è il 6° quotidiano più letto nel paese
Di proprietà del Gruppo Godò come l’antichissimo La Vanguardia, vende circa 100.000 copie al giorno.
In campo per tutte le battaglie della Catalogna da molto potere al suo Presidente Javier Godò Muntanola che dopo una lunga polemica per l’indipendenza catalana 2 anni fa siglò davanti a Re Jan Carlos un accordo per il rispetto della Spagna plurale e della legge.