ULTIM'ORA

Stangata Uefa: pagano Psg, City, 7 dell’est. Inter salva, per ora…

ufficiale-la-uefa-multa-city-e-psg-768306

di Bianca Latte – La decisione Uefa è arrivata: sanzioni ufficiali per vione del Fair Play Finanziario a City e .
Platini è stato fermo, la sua immagine scricchiola dopo le accuse di Blatter sulle pressioni esercitare per i Mondiali in Qatar. Impossibile farla passare liscia agli Al-Kelaifi e Mansour.

QUI MANCHESTER. Il City è tra i 9 club costretti a pagare dazio. Lo sceicco Mansour dovrà versare una multa di 60 milioni di Euro. Confermata anche la riduzione della rosa per le ‘liste Uefa’: in Champions League avrà disponibili 21 giocatori invece di 25.
Nella pmo anno, il club deve ridurre da 20 a 10 milioni di euro il margine di sforamento dei parametri Fair Play: impossibile aumentare il monte ingaggi da ridurre, itato il budget campagna .
Il City non farà ricorso: “Il club ha trattato con UEFA nell’ultimo mese. C’è un disaccordo fondamentale nelle rispettive interpretazioni del reamento FFP sui giocatori acquistati prima del 2010. Il club ritiene di aver rispettato le ree. Il budget di estate 2014, sarà itato a 60 milioni, al netto incassi”.

QUI PARIGI. Anche lo sceicco Al-Khelaifi, pagherà alla Uefa multa da 60 milioni di Euro. Confermata al Paris Saint Germain i 21 giocatori per la Champions invece di 25. Il club si impegna a ridurre da 60 a 30 milioni lo sforamento dei parametri Fair Play Finanziario nel pmo anno. La sponsorizzazione dell’Ente Turismo Qatar è stata rivisitata costringendo il club a ridurre il monte ingaggi e il budget pma campagna .

Chi c’è nei 9 club sanzionati dall’Uefa?
Stesso metodo ma importi ridicoli per:
1. Bursaspor, multa di 200mila euro;
2. Rubin Kazan, 6 milioni di euro e riduzione liste Uefa a 21 giocatori;
3. , multa di 200 mila euro;
4. Trabzonspor, multa di 200 mila euro;
5. Anzhi, 2 milioni di euro di multa e riduzione liste Uefa da 25 a 21 giocatori;
6. , multa di 12 milioni di euro e riduzione liste Uefa da 25 a 22 giocatori;
7. Levski Sofia, multa di 200 mila euro.

L’Inter è l’italiana a rischio nonostante il risanamento in atto di Erick . Per adesso nessuna sanzione.