ULTIM'ORA

Stangata Uefa: pagano Psg, City, 7 dell’est. Inter salva, per ora…

ufficiale-la-uefa-multa-city-e-psg-768306

di Bianca Latte – La decisione è arrivata: sanzioni ufficiali per violazione del Fair Play Finanziario a e .
Platini è stato fermo, la sua immagine scricchiola dopo le accuse di Blatter sulle pressioni esercitare per i in Qatar. Impossibile farla passare liscia agli Al-Kelaifi e Mansour.

QUI MANCHESTER. Il è tra i 9 club costretti a pagare dazio. Lo sceicco Mansour dovrà versare una multa di 60 milioni di Euro. Confermata anche la riduzione della rosa per le ‘liste ’: in Champions League avrà disponibili 21 giocatori invece di 25.
Nella pmo anno, il club deve ridurre da 20 a 10 milioni di euro il margine di sforamento dei parametri Fair Play: impossibile aumentare il monte ingaggi da ridurre, itato il budget campagna acquisti.
Il non farà ricorso: “Il club ha trattato con nell’ultimo mese. C’è un disaccordo fondamentale nelle rispettive pretazioni del regolamento FFP sui giocatori acquistati prima del 2010. Il club ritiene di aver rispettato le . Il budget di mercato estate 2014, sarà itato a 60 milioni, al netto incassi”.

QUI PARIGI. Anche lo sceicco Al-Khelaifi, pagherà alla multa da 60 milioni di Euro. Confermata al Paris Saint Germain i 21 giocatori per la Champions invece di 25. Il club si impegna a ridurre da 60 a 30 milioni lo sforamento dei parametri Fair Play Finanziario nel pmo anno. La sponsorizzazione dell’Ente Turismo Qatar è stata rivisitata costringendo il club a ridurre il monte ingaggi e il budget pma campagna acquisti.

Chi c’è nei 9 club sanzionati dall’?
Stesso metodo ma importi ridicoli per:
1. Bursaspor, multa di 200mila euro;
2. Rubin Kazan, 6 milioni di euro e riduzione liste a 21 giocatori;
3. , multa di 200 mila euro;
4. Trabzonspor, multa di 200 mila euro;
5. Anzhi, 2 milioni di euro di multa e riduzione liste da 25 a 21 giocatori;
6. Zenit, multa di 12 milioni di euro e riduzione liste da 25 a 22 giocatori;
7. Levski Sofia, multa di 200 mila euro.

L’ è l’italiana a rischio nonostante il risanamento in atto di Erick . Per adesso nessuna sanzione.