ULTIM'ORA

Multe, bugie, caos: WM smettete di rompere?

images

di Nina Madonna – Il caos Icardi , per adesso ha trovato un compromesso nel tentativo di zittire tutti.
1. Icardi resta capitano dell’Intre ma pagherà una multa salata per trasgressione al regolamento interno. Tentativo di salvare gli equi di spogliatoio e con il bomber.
2. Icardi ritirerà a sue spese il libro già in libreria e sempre a sue spese curerà una nuova edizione priva dei passaggi scabrosi contro i tifosi. Nel tentativo di salvare il rapporto con la Nord.
3. De Boer è stato ‘invitato’ a rivedere il modulo Inte: 1 centrocampista in più, 1 attaccante in meno. Anche ul tecnico olandese è sul’orlo dell’

Suning è imbestialito, ritiene Thohir colpevole anche del casino Icardi, sottolineando che il non è in grando di gestire squadra e tifosi, elementi cardine dell’investimento cinese.
ET ha le ore contate, saree già fuori se Moratti pagasse i 60 milioni stabiliti per riacquistare il suo 30%. Cosa che l’ex non ha intenzione di fare.
Quale la prissima mossa?

La storia del libro è l’ennesima figuraccia di un allo sbando, in mano a nessuno, ma nelle a gente che non sa niente di calcio.

Paolo Fontanesi, ghostwriter non tanto ghost della biogra di Icardi, ha spiegato.
“L’idea è mia, l’ho proposta a Wanda e Mauro ed è piaciuta subito anche perché uno dei del padre di Icardi era che lui scrivesse un libro. Effettivamente ha 23 anni ma i suoi 23 anni corrispondono ai 40 di un’altra persona perché dai 6 ai 16 anni ha avuto una vita ricca di episodi da raccontare. Da lì è uscito questo prodotto che mai avrei pensato potesse scatenare questo putiferio nell’opinione pulica sportiva. Le frasi incriminate di Icardi su Sassuolo-Inter? Non voglio entrare nei particolari, l’autore principale è Icardi, il racconto è suo, messo in pagina da me come voleva lui. La cosa che mi spiace è che le sue parole sono state lette in modo sbagliato. Il punto di svolta è che se fossero state parole dette in un’intervista fatta in o su un giornale, la avree avuto ragione di reagire così, anche se alla violenza non bisogna mai dare ragione. Però un libro deve essere interpretato per quello che è il racconto. La mia impressione è che nel racconto lui aia voluto dire che all’epoca ha reagito così, sbagliando a farlo ma oggi da capitano non faree più quell’errore. Voleva far capire che la sua reazione è stata sbagliata, l’ha voluto scrivere per sanare e per chiarire quell’episodio. La società ha letto le bozze prima della pulicazione? Personalmente a me nessuno della società mi ha chiesto qualcosa e questo forse è stato un errore della società, anche se io sono un semplice scrittore e non mi sono permesso di andare dall’Inter. Poi sono d’accordo con la società quando ha detto che un capitano non avree dovuto scrivere queste offese. Adesso rivedremo le pagine incriminate perché un libro viene scritto per piacere e non per creare malumori e scontri. Se Icardi mi dirà che quelle pagine andranno tolte, le toglieremo. Il libro sta vendendo molto bene, ci saree stata comunque una ristampa e nella ristampa rispetteremo le decisioni dell’Inter e di Icardi. Credo che quell’episodio andrà ritoccato per non toccare la sensibilità di nessuno”.

PARLA WANDA. Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi, dice: “Il problema con Mauro è stato risolto. C’è stato un malinteso con la traduzione, la verità è che la gente vuole sempre di più. Appena è uscito il libro lui ha subito proposto di chiarire la parte che riguardava i tifosi. Non è successo niente, nessuno ci ha attaccato e non è successo nulla alla nostra auto o alla nostra casa. La fascia di capitano di Mauro non è mai stata messa in discussione”.

SCUSE ICARDI. Attraverso il sito ufficiale del , Mauro ha chiesto scusa ai tifosi: “In questi due giorni ho vissuto una parentesi triste della mia storia nerazzurra. Ma in una famiglia – e mi hanno sempre insegnato che l’Inter prima di è una grande famiglia – i momenti difficili o le incomprensioni possono capitare. nasce da una pagina del mio libro, che probabilmente è stata buttata giù troppo d’istinto. Una pagina dove alcuni toni sono inappropriati e sono davvero dispiaciuto che ci siano andati di mezzo proprio i tifosi dell’Inter. Questo ha offeso tanta gente, ma bisogna guardare sempre avanti e, se si può, fare di perché le cose tornino al proprio posto. Per questo mi scuso e mi impegnerò perché queste pagine non ci siano più, in modo che nessuno possa sentirsi offeso, tradito e minacciato. Oggi ho parlato con la Società, aiamo chiuso questa brutta parentesi e, tutti insieme, aiamo un solo obiettivo: il bene dell’Inter, perché niente è più grande dell’Inter. Per questo motivo ho accettato ogni decisione del . In futuro cercherò di essere molto più attento, cosa che il mio ruolo nella squadra impone. Ora, uniti più che mai, prepariamo i prossimi impegni con la massima determinazione”.

Il libro sarà ritirato dal commercio e ristampato senza le pagine incriminate.

OK MULTA, OK LA FASCIA. Il F.C. Internazionale, a seguito dell’incontro avvenuto questa mattina tra i dirigenti e Mauro Icardi, comunica che per il capitano nerazzurro sarà applicata la sanzione prevista per aver to il Regolamento Interno del , sottoscritto da ogni giocatore.

Sopralluogo della Digos a casa Icardi: acquisite alcune registrazioni video inerenti la contestazione con tanto di striscioni sotto casa da parte degli ultras dell’Inter nei confronti dell’attaccante argentino.

Sul suo profilo Instagram Mauro Icardi ha pulicato una foto che lo ritrae con la fascia al braccio, con il commento: “Forza Inter #amala #MI9 #NonLaLascioMaiSola‼️”. In attesa dell’ufficialità da parte dell’Inter, l’entourage del giocatore, come raccolto da calciomercato.com, ha confermato che Mauro resterà il capitano dell’Inter.