ULTIM'ORA

Moretti, Sorrentino, Garrone a Cannes: 3 dopo 20 anni, W l’Italia.

a51c03a8eab2c3c15e153b1c95976e14

di Cocò Parisienne - Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, Mia madre di Nanni Moretti e Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino sono i tre film ni in concorso al di Cannes (13-24 maggio).

Sono stati annunciati oggi a Parigi dal deto generale Thierry Fremaux.

“Siamo felici e orgogliosi di rappresene l’ in concorso al pmo di Cannes. Siamo consapevoli che è una grande occasione per noi e per il cinema no”. Questa le prime righe della originale dichiarazione congiunta fatta da Matteo Garrone, Nanni Moretti, Paolo Sorrentino in concorso a Cannes.

“I nostri film, ognuno a suo modo, cercano di avere uno sguardo personale sulla tà e sul cinema; ci auguriamo che la nostra presenza a Cannes possa essere uno stimolo per tanti altri registi ni che cercano strade meno ovvie e convenzionali”, così si conclude la dichiarazione congiunta.

“No, Paolo Sorrentino e Matteo Garrone non hanno girato i loro film in inglese per piacere al anglosassone”. Lo ha detto Thierry Fremaux rispondendo a una domanda sull’argomento alla cerimonia di presentazione del di Cannes. “L’inglese – ha continuato – è l’esperanto, ormai è un linguaggio , non è to per forza a un solo Paese. E poi sono film in inglese con attori inglesi e logica tica ta a personaggi come nel film di Paolo Sorrentino”. “Sorrentino e Garrone non fanno questo per piacere al anglosassone”, ha insistito ricordando opere come Gomorra e La Grande Bellezza. “La coerenza è nel progetto artistico”, gli ha fatto eco il presidente del , Pierre Lescure.

Anche cineasta no e americano Roberto Minervini, con il film Other Side, è stato selezionato per Cannes nella sezione Un certain regard.

Basta selfie sul tappeto rosso. “Non vogliamo vieli perché non siamo la polizia, ma ci permettiamo di lanciare una piccola campagna per diminuirli”, ha detto presentando il di Cannes a Parigi Thierry Fremaux definendo la pratica dei selfie “ridicola e grottesca”.