ULTIM'ORA

Moratti incastra ADL: Sarri merita stidendio da 3,5!

Napoli-Inter serie A

di Paolo Paoletti – proponendo Sarri allenatore dell’Inter ha messo la corda al collo di !

Il cinepresidente deve affrone e chiudere in tempi brevi la questione guadagni del tecnico, richiesta fatta fuori dai denti da Sarri con motivazioni personali e condivisibili…

Se vuole blindare Sarri mettesse mano al portafoglio per accordare uno stipendio al livello dei risultato conseguiti: quindi 3,5 netti l’anno e senza penali come è stato fatto con !!!
Il resto è fuffa e non fa bene a squadra, club, tifosi…

I rapporti da Madrid non sono più idilliaci, forse non lo sono mai stati per il carattere dei due, ma trivare una soluziomne fa comodo a tutti e quindi possibile.
Attualmente Sarri ha una scadenza 2020, un diritto di rescissione a giugno 2018 per 8 milioni. I contratti si rispettano, non se sono patti leonini.

Forte della scadenza la tirerà per le lunghe, sbagliando. Non sa gestire gli uomini e neppure gli interessi del Napoli come dimostrano i rinnovi di Insigne e Mertens.
Lorenzo aveva chiesto 5 milioni, con vaffà marino in risposta…. Dopo 10 mesi ha ottenuto i 5 milioni, quanto aveva chiesto!
Mertens a triplicato la sua richiesta: chiuderee a 3,5 con una clausola rescissoria da 10 milioni e il riacquisto del cartellino a 2,5.

Se entrambe le trattative fossero state chiuse venendosi incontro a ottobre scorso, il Napoli avree risparmiato almeno una trentina di milioni, utili per un altro acquisto. E’ la prova che con la sua arroganza fa solo i propri interessi non quelli del Napoli e dei napoletani.

Con Sarri, ancora peggio: la trattativa sarà lunga e diffi: in caso di rottura, il contratto in essere consente 12 mesi di rido ed una penale assurda che consetiree di recuperare i pagati a Sarri.
Una costante gia verificatasi con (via a 63 mln) e Higuain (90).

Alla luce dei risultati ottenuti la rivisitazione degli accordi è più che dovuta. Fosse solo perchè su Sarri si è scatenata la bagarre. Inter su tutte, sia pure con cautela.
Sarri quindi potree liberarsi del Napoli senza intoppi, ma a giugno 2018. dipenderà dai primi colloqui ma anche da quanto eventuali pretendenti vorranno spendere per una eventuale trattativa.

sa che le carte non hanno mai fermato nessuno, è dunque il problema è rinforzare una diretta concorrente ai posti Champions del pmo anno.
L’attuale ingaggio da 1,4 milioni più va almeno raddoppiato.
La partita è appena cominciata, speriamo che la musica non sia già finita.