ULTIM'ORA

Montella, i segreti di un flop: processo Viola!

imago11886215m

di Chiara Benigni – Il c’è ma non si dice. La Fiorentina è in corsa per tutti e tre (?) gli obiettivi di inizio stagione: finale di Coppa Italia, avanti in , terzo posto in campionato. La sconfitta contro la Lazio pesa e per la prima volta in 1 anno e mezzo e critica se la prendono con .
Perchè?
Ecco 7 buoni motivi che amareggiano Fireze.

1) Il dogma 4-3-3. Senza , è rimasto fermo sulla sua idea tattica, non cambiandola di fatto mai. Due esterni offensivi, con a turno Cuadrado, Ilicic, Matos e Joaquin protagonisti, e mai la verifica ad esempio di Mario Gomez e Matri insieme, nonostante tanti discorsi sulla loro possibile compatibilità. Il modulo a quattro in difesa penalizza inoltre chi deve giocare a destra, non avendo la Fiorentina un terzino naturale in quel ruolo, e quando manca Pizarro, il terzo di centrocampo deve adattarsi in quella zona di campo: soprattutto Aquilani ma alcune volte anche Ambrosini.

2) Cattiva gestione degli uomini. Come mai Wolski dopo il gol contro l’Atalanta è sparito? Che fine ha fatto il Vargas scintillante recuperato fisicamente e mentalmente nel girone d’andata? Anderson gettato nella mischia come titolare appena è arrivato, perchè poi è rientrato in campo solo nella parte conclusiva della sfida con la Lazio?

3) Nervosismo latente. Gli arbitraggi contrari alla Fiorentina hanno evidentemente penalizzato la squadra gigliata, ma i giocatori in campo sembrano sempre nervosi e si sono viste scene più o meno di isterismo, con proteste ai direttori di gara plateali che hanno portato a cartellini gialli, ma anche , gratuiti.

4) Staff scarso. La Fiorentina si è sgona fisicamente nell’ultimo mese. Dalla gara esterna contro il Catania si sono viste una serie di prestazioni come a Cagliari, ma anche contro la Lazio domenica scorsa senza dimenticare il primo tempo contro l’Inter, i gigliati sono sembrati la brutta copia del tremendo gennaio 2013. Possibile che i viola debbano sempre pagare dazio a livello atletico? Cosa viene provato sulle palle inattive a livello difensivo, visto che ogni angolo o punizione delle squadre avversarie, si tramuta o in un gol, o in un pericolo per ?

5) ai margini. Perchè Matos viene esclusivamente utilizzato in , e pur risultando spesso il più brillante, non ha mai trovato spazio, anche a gara in corso, in campionato?

6) Caso Gomez. Possibile che un giocatore di cui ancora la società deve spiegare perchè per un infortunio da sessanta giorni, ci ha messo cinque mesi a tornare disponibile, sia ad un mese esatto dal suo rientro fra i convocabili, ancora l’ombra di sé stesso?

7) Troppi obiettivi. Vale la pena continuare a inseguire tutti e tre i traguardi fissati a inizio stagione, senza rinunciare mai a preservare alcuni elementi e fare la fine dei biancocelesti un anno fa, che poi a si sono sgoni chiudendo la stagione con una coppa Italia che però ha costretto, finanziariamente sei mesi dopo, a dover cedere ?