ULTIM'ORA

Italia, Argentina e Olanda sul filo!

url

di Paolo Jr Paoletti - Ma chi va in a giugno 2018?
L’Italia è certa dei preliminari, l’Argentina rischia di restare fuori da subito, Olanda praticamente saluta se buca ancora contro la Svezia…
Il è cambiato, ma possibile fare un Mondiale senza 8 , e squadre che hanno fatto la storia del ?
Dove peraltro giocano tanti tra i migliori giocatori del mondo…?

Ci sono già 6 qualificate: co (CONCAF), Brasile (CONMEBOL), Iran (AFC), Giappone (AFC), ovviamente la (UEFA, paese ospitante) e Belgio… prima squadra europea a staccare il pass per il . Decisiva la vittoria per 2-1 contro la Grecia, ormai i 22 punti sono un miraggio per la Bosnia.

Tuttavia, mancano ancora 26 squadre per completare il quadro generale.
E da tutti gli altri continenti: c’è chi se la gioca, chi è fuori, chi spera, chi è aggrappato alla speranza.

‘Sarà un autunno caldo’, titola l’Equipe descrivendo la situazione della Francia, dopo l’imprevedibile 0-0 con il Lussemburgo. Il primo posto nel girone A sembrava sicuro, adesso lo è meno perché il 7 ottobre i Bleus sono attesi da un’insidiosa trasferta in Bulgaria, mentre la Svezia, seconda a 1 punto, riceve i lussemburghesi che fermati i vice d’ we difficile che si ripetano.

Se gli svedesi vinceranno e i francesi no potrebbe esserci il sorpasso, senza dimenticare che se vincerà in Bielo l’Olanda si riavvicinerà pericolosamente, rimettendo tutto in discussione.
Detto che per qualsiasi evenienza farà testo il ranking Fifa di ottobre, che verrà reso noto dopo le partite di queste eliminatorie, in caso di secondo posto la Francia sarà fra le teste di serie dei playoff, come l’Italia a meno di clamorosi tracolli azzurri fra Israele, Macedonia e Albania.
Ventura e i suoi eviteranno quindi Mbappè e soci, ma non l’Olanda se alla fine il secondo posto fosse suo.

Una situazione tutta da definire, e da seguire, perché l’ultimo turno, il 10 ottobre, prevede Olanda-Svezia, mentre la Francia giocherà a Parigi contro la Bielo.

ARGENTINA. Situazione fluida in Sudamerica, dove il Brasile, già qualificato e reduce da nove vittorie consecutive, sogna di battere il record di punti, 43 stabilito a suo tempo dall’Argentina nel girone unico. E proprio l’Argentina è la squadra del giorno perché non ancora certa della qualificazione nonostante tutti i suoi .

L’impegno di domani notte contro la ‘Vinotinto’ venezuelana è però di quelli facili, e i tre punti che l’Albiceleste dovrebbe conquistare potrebbero darle la spinta decisiva per risalire la classifica. Il ct Jorge Sampaoli farà rientrare Mascherano nella formazione di partenza, schierandolo fra i tre della difesa con il nista e Otamendi.

Centrocampo a quattro con Biglia e l’ interista Banega in mezzo, poi in appoggio ai confermati Icardi e Dybala. Insomma niente pretattica, perché a questa squadra serve soprattutto concretezza, anche se l’asso nella manica di Sampaoli rimane sempre lo stesso: “contro l’ è stato enorme – ha spiegato il ct -, anche se è finita 0-0. Gli ho visto fare degli scambi con Dybala di altissimo livello. Mi auguro che si ripetano, e di vedere dei gol”. Allora sì che per il Venezuela non ci sarà scampo, e l’Argentina ritroverà la strada per quel Mondiale in che vuole vincere.