Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: Entity: line 1: parser error : xmlParseEntityRef: no name in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: oit di Jon Rahm: sul green di Parigi lo spagnolo ha sconfitto Tiger Woods per 3& in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220
ULTIM'ORA

Molinari trascina l’Europa alla vittoria in Ryder Cup!

e9c1e5df754dc844a35c39c1a08d5fc4

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: Entity: line 1: parser error : xmlParseEntityRef: no name in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: oit di Jon Rahm: sul green di Parigi lo spagnolo ha sconfitto Tiger Woods per 3& in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Warning: DOMDocumentFragment::appendXML() [domdocumentfragment.appendxml]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 220

Francesco Molinari batte Phil Mickelson e permette all’Europa di conquise la 42/a edizione della Ryder Cup.

A Parigi netta per il Vecchio Continente che sconfigge i in carica degli Stati Uniti grazie al punto decisivo arrivato proprio dall’azzurro (quello del 14.5). Con la già acquisita a Parigi è proseguito lo show fino alle buche conclusive che hanno fissato il punteggio sul 17.5-10,5 a favore del Team del Vecchio Continente. E si è scatenata la festa con Chicco Molinari in trionfo: ha vinto tutte le sfide con Tiger Woods, non ha perso un match e ha trasto l’Europa alla : “Cerco di fare le cose bene e di essere professionale – queste le prime parole del campione azzurro dopo aver a lungo festeggiato aracciato ai compagni di squadra – Tommy (Fleetwood, ndr) è fortissimo e siamo andati benissimo in coppia. E’ stata una settimana lunga e intensa ma questo è il team più forte in cui aia mai giocato”.

E’ iniziato a Parigi l’ultimo round della 42/a edizione della Ryder Cup. A una giornata dal termine della rassegna l’Europa è avanti 10-6 sugli Stati Uniti, in carica. Dopo la due giorni di doppi oggi tocca ai singoli. Al Le Golf National hanno aperto le sfide Justin Thomas (Usa) e Rory McIlroy, per un match tra n.1 al mondo. All’Europa per tornare a trionfare servono 4 punti e mezzo. Mentre gli Stati Uniti, chiamati alla rimonta, ne devono conquise 8.

- La Ryder Cup entra nelle battute finali. Botta e risposta tra Usa ed Europa: a Parigi il Team Usa di capitan Jim Furyk prova la rimonta ma quello di Thomas Bjorn (Vecchio Continente) non molla. Tony Finau surclassa a sorpresa Tommy Fleetwood ma Thorbjorn Olsen rimette le cose a posto e regala un punto all’Europa. Adesso il punteggio vede il Vecchio Continente in vantaggio 11½-9½ sugli statunitensi.

- Justin Thomas conquista il match show con Rory McIlory e riaccende le speranze degli Usa che accorciano il vantaggio sull’Europa, adesso avanti per 10-7.
Nel round finale della 42/a edizione della Ryder Cup il primo punto è del 25enne di Louisville che vince sul filo di lana il match tra numeri 1 al mondo. Praticamente segnato il destino della sfida tra Tony Finau e Tommy Fleetwood, con lo statunitense in netto vantaggio sul britannico. Senza storia fin qui pure la sfida tra Throbjor Olesen e Jordan Spieth con il danese che sta dominando l’incontro.
Francesco Molinari è avanti due colpi su Phil Mickelson dopo le prime 10 buche giocate. In equio tutti gli altri incontri.

- A Parigi Francesco Molinari è inarrestabile. Senza storia fin qui il match contro Phil Mickelson, con l’azzurro che dopo 5 buche conduce 3up sull’americano. Il piemontese continua a trasre l’Europa, in vantaggio 10-6 sugli Stati Uniti al termine del 2/o giorno di gare della 42/a edizione della Ryder Cup. Il Vecchio Continente domina anche l’incontro che vede la sorpresa Thorbjorn Olesen nettamente avanti su Jordan Spieth. Gli Stati Uniti rispondono con Tony Finau che sta surclassando Tommy Fleetwood. In equio tutti gli altri incontri.

- E’iniziata la gara di Francesco Molinari che dopo 4 vittorie consecutiva nel doppio (3 delle quali contro Tiger Woods), sempre in coppia con Tommy Fleetwood, nel singolo insegue il pokerissimo per izzare un altro record. Solo Lerry Nelson, dopo aver battuto Saveriano Ballesteros nel 1979, è riuscito in questa impresa. L’azzurro dovrà fare i conti con Phil Mickelson (che vanta il primato di 12 presenze nella rassegna). In svantaggio per 10-6 gli Stati Uniti al Le Golf National sognano la rimonta ma l’Europa non molla. Gli americani hanno cominciato forte con Brooks Koepka avanti nel match con Paul Casey e We Simpson nella sfida col campione Justin Rose. In perfetta parità il round tra Tommy Fleetwood e Tony Finau. Ma seppur con il minimo scarto l’Europa sorride con Ian Poulter e Rory McIlroy che stanno rispettivamente battendo Dustin Johnson e Justin Thomas. Bene fin qui anche Thorbjorn Olesen in vantaggio su Jordan Spieth e Sergio che precede Rickie Fowler. Tiger Woods non ingrana, il californiano è costretto a rincorrere nel match con Jon Rahm.

E’ iniziato l’incontro tra Tiger Woods e Jon Rahm. Il campione californiano, dopo aver perso 3 match con Francesco Molinari e Tommy Fleetwood (prima in coppia con Patrick Reed e poi con Bryson DeChambeau) insegue il 1/o successo nella 42/a edizione della Ryder Cup.
In una competizione che appare stregata per Woods: Tiger ha alzato solo una volta la coppa al cielo, nel 1999.