ULTIM'ORA

Miracolo Nibali: rosa in extremis, 99° suo!

Giro d'Italia 2016

di Girone - Sembrava impossibile, sembrava tutto nito. Invece…il campione d’ Vincenzo Nibali è la nuova maglia rosa del Giro dopo la 20a e penultima tappa, da Guillestre a Sant’Anna di Vinadio, di 134 chilometri.
Alla vigilia della passerella di di domani, Nibali ha le mani sul Giro.
Scontava un rido di 44″ dal primo in classica, il colombiano Esteban Chaves: con un’azione in salita partita a 15 chilometri dal traguardo di sant’Anna di Vinadio, ha staccato il ri anticipandolo all’arrivo di 1’35″.

Il podio del 99° Giro d’ esplode proprio alla vigilia della passerella nale, domani 21/a frazione, da Cuneo a .
Vincenzo Nibali, nuova maglia rosa e virtuale vincitore del Giro, ha ricevuto i primi compenti all’arrivo dai familiari di Esteban Chaves.

Nibali ammette: “Senza gioco di squadra non sarei riuscito in questa impresa”.
Vincenzo non nasconde l’emozione per il capolav messo a segno nella tappa alpina: “Sono stati tutti grandiosi, a Scarponi bisogna fare una statua. Una consapevolezza mi ha reso più forte: questo Giro non avevo né di perderlo né di vincerlo. Poi ad alta quota mi sono sentito bene, ho avuto ducia, ho accelerato a 5-6 km dalla vetta e sono andato a tutta no all’arrivo”.

“La svolta? Per me è stato un Giro logorante, anche perché partivo da favorito, con la testa di voler vincere. Mi aspettavo subito qualcosa in più, non correvo bene, ma pian piano ci siamo riallineati. Poi, nalmente, mi sono liberato dai pensieri e ho corso libero, come va va, mi dicevo e ieri ho sentito che stavo molto meglio”.
“Con Scarponi e con la squadra aiamo fatto tanto lav. Ieri ho visto che quando facevo le mie accelerate a 1.800/2000 metri ero quello che stava un po’ meglio. Oggi sapevo di attaccare”.

Nibali ha ringraziato la squadra e i suoi si che lo hanno sempre sostenuto. “Le ? Non so dire. E una gara di un giorno e tutto può succedere”.