ULTIM'ORA

Milik esplode nel giorno di Zapata e Quagliarella!

SSC Napoli v SS Lazio - Serie A

di Paolo Paoletti - Più forte della sfortuna, degli infortuni, delle critiche e della del domani: Milik è diventato un titolare del Napoli!
E’ contro la Lazio ha dimostrato di meritarlo, sopra perchè ha scalzato e – chi altro ? – sui calci di punizione. Lacuna che ADL non ha colmato per anni e come per Mertens centravanti, è stata risolta dal caso a Cagliari in pieno recupero…

Arkadiusz, finalmente gode, dopo due stagioni e 2 gravi infortuni alle ginocchia: prima il sinistro, poi destro.
Il polacco, in gol anche contro la Lazio, a segnato 11 gol in campionato, miglior marcatore della squadra, seconda in classifica anche per le prodezze del centravanti.

Fa specie che Milik aia convinto tutti proprio nel giorno in cui Zapata ha segnato 4 reti arrivando in testa ai r del campionato e Quagliarella si sia tolto lo sfizio di esultare per la domenica consecutiva, spinto da tutti in ma solo perchè al 14° gol!

Zapata e Quagliarella, due ex azzurri. Cui ha rinunciato senza pensarci due volte. La fortuna che accompagna ADL evita ogni raffronto, ma Ancelotti sa il rischio corso e non dimentica!

Milik mette tutti a tacere: in 5 mesi ha già segnato più che negli ultimi due anni (5 reti nel 2016/2017 e altre 5 nel 2017/2018): 11 centri più 1 in Coppa Italia, in 17 presenze, di cui solo 12 da titolare.
Numeri convincenti che considerando i gol decisivi a Cagliari nel recupero (0-1) e a Bergammo all’85′ (1-2).

Partito dietro Mertens e , ha ribaltato le gerarchie, diventando imprescindibile per Ancelotti.
E’ vero che Carlo dice: “non esiste una formazione titolare” come dimostra in continuo turn over, ma un altro attaccante con le caratteristiche di Milik, il Napoli non lo ha.

Forte fisicamente, mancino, bravo di testa e di piede, con Arkadius offre ci sono più soluzioni d’attacco.
E dopo due anni passati a carezzarsi le ginocchia, la fame del polacco fa la differenza!

NAPOLI-LAZIO 2-1
Il Napoli comincia bene il 2019, battendo 2-1 la Lazio e portandosi a -6 dalla Juve. Al San Paolo l’equio si spezza al 34′, grazie a Callejon che batte Strakosha sul primo palo e si sblocca. Tre minuti dopo la magia su punizione di Milik, che in precedenza aveva colpito due pali. Nella ripresa i legni fermano Fabian Ruiz e Callejon, Immobile ridà linfa alla Lazio (65′) che rimane in 10 al 70′ (espulso Acerbi). Inzaghi 5° dietro la Roma.

VOTI DECISIVI
Fabian Ruiz 7,5. Sempre al centro del gioco, ha tecnica e passo e nel finale fa anche l’Allan. Acquisto riuscito.
Milik 7,5. Grande serata: ripete la magia su punizione, colpisce due pali, sfiora la doppietta.
Callejon 7. Segna il suo primo gol alla vittima preferita. Colpisce anche una traversa, ma era in fuorigioco. Solito grande lav di contenimento.

Strakosha 5,5. Sbaglia posizione della barriera sulla punizione di Milik e Lucas Leiva diventa ridicolo correndo all’indietro sul palo mentre la palla gli passa sulla testa. Salva su Milik (con l’aiuto del palo) e consente alla Lazio di restare in gara nel secondo tempo.
Correa 7. Il suo ingresso cambia la squadra di Inzaghi, porta tecnica e vivacità, suo l’assist a Immobile.
Immobile 6,5. non pervenuto nel primo tempo, s’accende con l’ingresso di Correa. Meret ribatte (colpito…), un suo destro al volo ma nulla può sul piazzato: 11° gol in campionato.

TABELLINO. NAPOLI-LAZIO 2-1
Napoli (4-4-2): Meret 6,5, Malcuit 6, Albiol 6, Maksimovic 6, Mario Rui 5,5; Callejon 7 (43′ st Hysaj sv), Diawara 5,5 (27′ st Verdi 6), Fabian Ruiz 8, Zielinski 6; Mertens 6,5 (37′ st Ounas sv), Milik 7,5.
A disposizione: Ospina, Karnezis, Ghoulam, Luperto, Rog.
Allenatore: Ancelotti 7

Lazio (3-5-1-1): Strakosha 7; Luiz Felipe 6 (28′ Bastos 5,5), Acerbi 5,5 (27′ st Patric 6), Radu 6; Lulic 5, Parolo 5,5, Leiva 5, Milinkovic-Savic 6, Lukaku 5 (1′ st Correa 7); Luis Alberto 5; Immobile 6,5.
A disposizione: Proto, Guerrieri, Wallace, Durmisi, Berisha, Cataldi, Badelj, , Caicedo.
Allenatore: Inzaghi 6

Arbitro: Rocchi 5. L’espulsione di Acerbi è una invenzione tutta sua: non c’era il primo giallo e neanche il secondo!
Si è voluto far perdonare dai napoletani altre direzioni a sfavore degli azzurri!

Marcatori: 34′ Callejon (N), 37′ Milik (N), 20′ st Immobile (L)
Ammoniti: Milinkovic-Savic (L), Acerbi (L), Luis Alberto (L), Zielinski (N), Lulic (L)
Espulsi: Al 25′ st Acerbi (L) per doppia ammonizione

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply