ULTIM'ORA

I dati condannano Milik e Pavoletti: Mertens intoccabile!

url-15

di Paolo Paoletti - Ho più volte sostenuto che Milik e Pavoletti avreero patito. Il , infatti, non può fare a meno di Mertens, diventato per caso il centravanti perfetto nonostante caratteristiche di velocità, tiro, uto del note a Sarri ma che lo avevano reto al ballottaggio con Insigne… pedina da 20′ per spaccare la partita!
Partendo dall’idea diventata dato oggettivo e colndo il record di possesso palla stagionale (81,45%), Sarri gestirà il nale di stagione solo con Dries.
Milik, poco brillante; Pavoletti centravanti di sfondamento ma inadatto al gioco corto, basso, isterico della squadra… i due faranno panchina no alla ne. A meno di infortuni.
Una scelta che ovviamente sarà un problema ma inevitabile, pena il riassetto del , con risvolti imponderabili.
La fame di di Mertens e Insigne è decisiva: 19 in per Mertens (7 nelle ultime 6 giocate); 10 reti per Insigne al 2° anno consecutivo in doppia cifra.
Per adesso i 16 milioni spesi per Pavoletti, sembrano bruciati. Ma anche Milik partito a razzo, dovrà dimostrare di essere veramente un prospetto di livello. Quando?

I 10 numeri che condannano Milik e Pavoletti.
1. Terzo su rigore in per Insigne: 10 i segnati in questo , 4 in casa.
2. Insigne ha raggiunto doppia cifra per la seconda stagione consecutiva in . Nelle precedenti 3 aveva segnato 10 reti in totale.
3. Record di possesso palla in una gara di da quando Opta raccoglie questo tipo di dato (2004/05): 81,45% per il .
4. Era dal dicembre 2015 contro l’Atalanta che il non riceveva 2 in una partita di .
5. Dall’ottobre 2013 contro il , il non trasformava 2 in una sola partita.
6. Mertens ha sempre segnato dal dischetto in : 5 .
7. 19 i di Mertens: 7 nelle ultime 6 giocate.
8. Terza doppietta in per Insigne (Milan e Udinese le altre), la prima al .
9. Nelle ultime 14, il ne ha vinte 11. Poi 2 pari e una scontta.
10. Nelle 27 di in cui Dries Mertens ha trovato il , il non ha mai perso: 22 vittorie e 5 pareggi.