ULTIM'ORA

Milan-Napoli: in gioco Champions e futuro!

milan-napoli-la-conferenza-di-montella-in-diretta_1136402-201702a

di Nina Madonna - Decisiva per la classica, domani sera a -Napoli.
Montella resta calmo e glissa la tensione…”Siamo solidali e vicini alle poponi del centro Italia. Insieme alla squadra volevamo far sentire la nostra vinza e il nostro affetto. Siamo toccati per quello che sta succedendo in Italia, Jack e Lapadula sono coinvolti emotivamente. Siamo nti che alcuni club rossoneri potranno seguire lo stesso la partita domani”.

Sousa, ex dimenticato….
Rivalsa di Sousa per essere andato via male da Napoli? Non so, è sempre stato un predestinato. Ha transistato grandi squadre senza lasciare il segno, come a Napoli. E’ maturo e sereno, quando è stato chiamato in causa ha fatto ottime gare. Va sostenuto, Sousa ha bisogno di queste cose”.

All’andata con il Napoli ci fu il migliore Niang: come si fa a farlo tornare a quei livelli?
Ha avuto un calo dovuto a problemi sici e ha perso qualche sicurezza. In allenamento sta facendo benissimo, ma ha avuto un altro problema con un virus. Sta crescendo e non va dimenticato che ha 22 anni. Ci vuole un episodio favorevole, ma deve lavorare tranquillo

Partita decisiva?
Di alta classica che per noi è un orgoglio, ma non doiamo acnci di giocare una partita di questo livello. Vale molto in termini di risultati, e il Napoli è una squadra fortissima che gioca a grandi livelli da anni. L sono stati costruiti per giocare più competizioni e li affrontiamo nel l momento migliore. Sarà uno stimolo in più, ma dovremo fare una partita di altissimo livello per concentrazione e qualità. Non vedo l’ora di giocarla

Il ha vissuto momenti migliori…
Il nostro livello di gioco è cresciuto molto e le nostre ambizioni sono cresciute. Per questo veniamo criticati di più, perché ci si aspetta di più anche mediaticamente. Doiamo migliorare per ambire a qualcosa di importante, ma c’è una base ottima su cui stiamo costruendo

Ambizioni diverse entrati nel salotto buono del campinato?
Aiamo un quadro più completo, ma guardando la classica siamo tutti molto vicini. Rischiamo di pune alla o di non entrare in Europa League. Bisogna alzare l’asticella per centrare l’Europa

Segnate più nella ripresa, 22 su 30: bisogna cambiare approccio?
I numeri si possono leggere in tanti modi diversi. L’importante è capire dove si possa migliorare

Con il Napoli è nodo cruciale per il terzo posto?
Non lo so, dipende molto anche dal col Bologna. Non credo sarà decisiva.

E si allunga il naso di Montella!