ULTIM'ORA

Milan, ira Clarence: no annunci, Pippo torna ad Arcore.

C_29_articolo_1036362_upiImgPrincipaleOriz

di Nina Madonna tiene in scacco Belurs: è una furia, rifiuta la rescissione consensuale e vuole tutti i 10 milioni di euro del suo contratto biennale.
La guerra di Clarence, blocca il Milan e l’annuncio di Superpippo. Inzaghi lavora al Vismara, coi ragazzi della Primavera.
“Ci tengo a precisare che fino al 30 giugno 2016 (sì, 2016) sono l’allenatore della Primavera. Non ho avuto altre comunicazioni da parte della società, e mi sono itato a leggere ciò che tutti hanno scritto in questi giorni”.
Che effetto le ha fatto questa lettura?
“Io sono a disposizione della società. Se mi dovessero chiamare per un incarico diverso da quello attuale sarei comunque felice. Il Milan è la mia storia e la mia vita, ho scelto di restare al Milan pur in presenza di altre opportunità. E ci resto volentieri e con grande gioia”.
Le sensazioni nel leggere certe cose?
“Beh, chi non sarebbe felice di essere considerato…”:
I suoi pmi impegni?
“Se non ci saranno comunicazioni diverse, i miei impegni sono già scritti: il 13 giugno comincia il trofeo Dossena con la Primavera e sono concentrato su questo”.

Il Milan di Pippo Inzaghi si va completando. Lo staff tecnico della società è definito. Inzaghi allenatore della prima squadra; vice di Pippo saràMauro Tassotti; l’altro vice, dopo la rinuncia di Filippo Galli che rimane a capo del Settore giovanile, è da valutare; alla guida della Primavera ci sarà Christian Brocchi; e come supervisore delle Giovanili è candidato Arrigo Sacchi, che si è preso un paio di settimane per decidere. E intanto Inzaghi è tornato al lavoro coi ragazzi della Primavera, al Vismara.

I tempi per l’annuncio ufficiale non sono ancora definiti. C’è da risolvere la questione-, occorre valutare il passaggio di cosnegne della Primavera che è impegnata nel trofeo-Dossena, e per quanto riguarda Sacchi l’attesa è dovuta ai suoi impegni futuri in . Il contratto dell’ex ct scade il 30 giugno, nelle scorse settimane Sacchi ha manifestato la volontà di staccare dal -Italia come coordinatore di tutte le squadre azzurre perché è un lavoro estenuante, sebbene ricco di fascino e anche di succesi, ultimamente. Ma insiste perché Sacchi rinnovi il contratto con la Feder e così come e Inzaghi premono perché Arrigo torni al Milan. Vedremo gli sviluppi.

E’ previsto per sabato sera un nuovo incontro ad Arcore a casa del presidente. Silvio , che come promesso, si occuperà sempre di più del Milan e visiterà la nuova sede venerdì 6 giugno, vedrà Adriano e il nuovo “allenatore in pectore” Pippo Inzaghi. Si comincerà a parlare della campagna acquisti e vendite, tema certamente già affrontato mercoledì pomeriggio, quando il nuovo tecnico ha incontrato l’ad a Casa Milan in due colloqui successivi.

C’è grande attesa al campo Vismara, dove si allena la Primavera del Milan che dal 13 giugno prenderà parte al torneo Dossena. Nel primo pomeriggio l’ e a guidare il lavoro è arrivato, attesissimo, Pippo Inzaghi.