ULTIM'ORA

Miha è fuori, ma Silvio ha paura del cambio! Spogliatoio spaccato…

mihajlovic.milan.smorfia.2015.2016.690x400

di Nina Madonna - Berlusconi non ne può più: non sa se è peggio insistere su Mihajlovic o gli sberleffi per l’ennesimo allenatore distrutto. , Seedorf, Inzaghi, Mihajlovic…avanti il prossimo!
La situazione è ridicola anche perchè nessuno dice che il è scarso, 80 milioni sono stati bruciati, lo spogliatoio è terrorizzato proprio dalla giostra del mangia allenatori.

La non risparmia nessuno: feroce stazione nei confronti di Adriano Galliani, altrettanto verso i giocatori e Sinisa Mihajlovic.

Stavolta sono proprio i calciatori a far capire che siamo arrivati al capolinea: alcuni sotto la per salutare e chiedere scusa ai , molti direttamente a testa bassa negli spogliatoi. Abate, Donnarumma, Poli hanno provato a convincere anche in maniera accesa i compagni a fermarsi in campo, nulla da fare: Bacca, Luiz Adriano e altri sono fuggiti negli spogliatoi al riparo dall’ira dei .

Lo spogliatoio si è spaccato adesso apertamente: lo stress di una situazione difficile, dal punto di vista ambientale e di risultati, pesa: tocca a Mihajlovic ora spegnere i conflitti e ricompattare il gruppo per la trasferta di Roma, tra soli 4 giorni.
La sconfitta col Bologna è senza ritorno: il giudizio sul tecnico serbo è ampiamente negativo, ma la società non ha ancora deciso. Perchè c’è da decidere la rivoluzione dei quadri tecnici a cominciare dall’addio di Galliani. cambiare allenatore non serve più, oltre ad essere una barzelletta.

Berlusconi non ha deciso il da farsi perchè non sa a chi affidarsi. Maldini saree la scelta più benvista dai , ma altrettanto la sconfitta più bruciante di . La grande delusione non si può più nascondere, da quando Berlusconi ha rotto con Mihajlovic disertando ello e San Siro senza lesinare frecciate al tecnico.

Mihajlovic per adesso è al sicuro per gli impegni ravvicinati: tra 72 ore c’è la Roma, uno spareggio per salvare pelle e panchina; poi il Carpi in a San Siro. L’ultimo miraggio. Mihajlovic resterà almeno fino alla prossima settimana anche con una debacle all’,

Ma quali sono le reali colpe di Mihajlovic? è stizzito dalla gestione cambi, soprat l’ingresso di Cerci bocciatissimo, il tardivo utilizzo di Luiz Adriano, la sostituzione di Niang.
La tensione manifestata dalla squadra a fine partita evitando il saluto ai è un tutt’uno con l’incertezza sul tecnico.
E’ così il Diavolo rotola all’Inferno!