ULTIM'ORA

Miha, coperta corta: difesa ok, l’attacco stenta…

C_29_articolo_1090709_upiImgPrincipaleOriz

di NIna Madonna – Il calcio è strano, non è una scienza, cambia velocemente. Così Sinisa si è ritrovato da allenatore con la valigia in mano ed i fantasmi di Cesare Prandelli e Marcello Lippi… a tecnico che ha conquistato tutti, Silvio ‘compreso’.

I numeri sono dalla sua parte: non perde da 9 gare consecutive (5 vittorie e 4 pareggi), sogna il terzo posto nonostante la non si fermi con 6 successi consecutivi e dimostri il carattere di Spalletti .

Il bicchiere si può vedere mezzo pieno ma la e che la coperta resta corta. Perché si possa competere con le 5 davanti in classifica serve altro.
lo sa, non si può soffrire fino al 90′ più recupero.

Nelle ultime due gare Bacca non è apparso lucido sottoporta e Niang non è in perfette condizioni fisiche.

Toene la difesa:
1. Bonaventura e Honda corrono ovunque e Kucka sta attraversando un ottimo periodo.
2. La coppia centrale regge: dopo aver superato l’esame Higuain, Zapata-Al hanno tenuto contro Immobile, che un po’ di pericoli li ha creati.

Giocando così, si può rincorrere il terzo posto, senza perdere di vista l’Europa League, come aveva detto, lucidamente Barbara . Poi c’è la finale di . Prima della sfida col Sassuolo, da definire nel con l’Alessandria.

LO DICONO I NUMERI.
Milan imbattuto da nove giornate di (5V, 4N): non accadeva dall’aprile 2013
I rossoneri hanno trovato il gol in tutte queste nove partite: la striscia aperta di gare consecutive con gol all’attivo più lunga in serie A
Secondo gol in questo per Antonelli: entrambi hanno garantito una vittoria per 1-0 al Milan, la prima contro il Chievo
Per il Milan sono già sette i gol sugli sviluppi di calcio d’angolo: più di ogni altra squadra in questa serie A
Appena nove falli fischiati ai rossoneri: in questo , il Milan ne ha fatti meno solo nel match casalingo con il Palermo (8)
Honda è il giocatore che ha tentato più volte la conclusione in questa partita (4): per il se anche il primo legno colpito in il

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply