ULTIM'ORA

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: http://sport.sky.it/rss/sport.xml:27: parser error : AttValue: " or ' expected in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: <atom:link href=https://sport.sky.it/rss/sport.xml" rel="self" type="applicatio in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: http://sport.sky.it/rss/sport.xml:27: parser error : attributes construct error in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: <atom:link href=https://sport.sky.it/rss/sport.xml" rel="self" type="applicatio in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: http://sport.sky.it/rss/sport.xml:27: parser error : Couldn't find end of Start Tag link line 27 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: <atom:link href=https://sport.sky.it/rss/sport.xml" rel="self" type="applicatio in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: simplexml_load_file() [function.simplexml-load-file]: ^ in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 334

    Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/themes/sport/header.php on line 336

Messi rivaluta la Juve: è la più forte!

url-22

di Paolo Paoletti - Barcellona calante? Solo se sfida la
Visto il Clasico c’è da tirare una sola conclusione: è stata la ntus a fare piccolo il Barça!
I detrattori della squadra a 8 punti dall’essere la più grande di sempre nella storia del calcio italiano, pensavano che fosse stato perfino facile eliminare i catalani dalla semifinale Champions.

Per sapere la , chiedere oggi a Madrid che pensano di Messi e dei blaugrana!!!

Basta anche con le solite storie: la vince perché le altre si scansano, o perchè condiziona gli , o ancora per il economico. La vince perchè sa fare calcio meglio di tutti. Se ne sono già accorti i cinesi di sia nerazzurri che rossoneri, come lo sanno ormai anche in Europa.

Il Siviglia di Sampaoli, per mesi a ridosso delle 3 regine di Spagna, ci ha rimesso le penne. Così Lione e Porto, che hanno eliminato la Roma seconda forza della serie A. Ora il Barcellona, ma non perché non è più quello di una volta.

Se la è in semifinale Champions, in corsa per il , a pochi punti dal Sesto non è per demeriti degli avversari. Anzi.

Dopo il 3-0 nei 180′ con la , il Barça va al Santiago Bernabeu e vince all’ultimo respiro un Clasico che fa la storia. Robe che in Italia si sognano. Allora si ha prova che il Barcellona non è così finito, Messi non è l’ombra di sé stesso. Certo alla fione di un ciclo ma ancora in grado di battere in casa madridista, chi ha scherzato il dandogli 6 gol senza neanche sforzarsi tanto.

Ora Max deve riuscire a raccogliere il seminato. In Champions, prima di tutto. Il Monaco è pericoloso ma meglio di e Atletì che sogna il titolo in Ligue 1. I giovani di Jardim se la giocheranno ma alla fine la però conosce bene queste sfide, convivendoci da 5 anni.

In campionato mancano 8 punti negli 5 turni. Potrebbe essere Campione con 2 giornate di anticipo.
Il treno ha asfaltato anche il Genoa, 4-0 senza discutere. Ma 33 vittorie consecutive in casa non si fanno per demeriti altrui.

Poi la Coppa Italia, da anticipare al 17 maggio con la a Cardiff.
può fare il perché squadra e società sono forti, dominano.

Se poi gli altri hanno bisogno di alibi, dicano pure che la è aiutata, ruba, apoproifitta.
Le parole non cambiano la storia, le vittorie si!