ULTIM'ORA

Messi è pronto come Diego nell’86. Belgio con Lukaku.

messipuo-essere-mondiale-dellargentina_5d2485c6-b051-4a18-8371-c87f42caf522

di Oscar Piovesan - Ci proverà Messi come fece Maradona a Mexico ’86.
I diavoli del Belgio vogliono i gauchos all’, ma -Belgio, al Nacional di Brasilia, non è ‘la pulce’ sulle orme del Mito. Quanto sda tra due visioni del .
dei singoli e l’accusa di essere Messi-dipendenti; Belgio con la Colombia vere novità di , coralità e qualità.

Alejandro Sabella ha dovuto fare barricate per proteggere Messi e la : “Lui è il migliore del mondo ma dietro c’è una vera squadra, un team che lo supporta e che lo fa sentire bene e forte. Per quattro anni è stato criticato, oggi ci viene detto che siamo troppo dipendenti da lui…”, Sabella punterà ancora su , il dubbio è Lavezzi o .

Spiega: “ ha avuto un problema alla ne della stagione e non si è allenato al 100%. Sta crescendo ogni giorno. ‘Pipita’ si sacrica per il bene della squadra e ha tutta la mia ducia perché è un grande giocatore anche se non è riuscito a segnare”. Sabella è privo dello to Rojo: al suo posto giocherà Basanta.

Il Belgio, qualicatosi ai tempi sugli Usa, manda in campo Lukaku. Esce Origi. Non hanno un trascinatore ma l’eroe di giornata tra Hazard, Mertens e il portiere Courtois. Nel 4-2-3-1 di Marc Wilmots, Mertens-Hazard-De Bruyne giocherà dietro Lukaku.
Jean Marie Pfaff, portiere del Belgio seminalista nell’86, ricorda benissimo la doppietta di Maradona ma stavolta è ottimista: “Ai miei tempi quell’ non era solo Maradona, ma un blocco: oggi c’è solo Messi”.

Ma Leo potrebbe bastare, per tenere i diavoli all’!