ULTIM'ORA

Messi-Barça, 250 mln: prendere o pagare? Il club valuta l’addio.

3716337E67655F79A6EF0691D5_h416_w624_m2_q80_cqtBTlIvI

di Azul Grano - “Finché si e dirigenti del mi vorranno, io resterò” dice Leo Messi.
“Non abbiamo alcuna intenzione di separarci da lui” risponde Javier Faus, vice-presidente dei blaugrana.
Tutto a posto? Per niente…
Il nodo sono i 250 milioni di euro necessari al del contratto. E come scrive il quotidiano spagnolo ‘As’, fanno la differenza tra parole e fatti.

Messi polverizza record, con 371 è il primo della storia del . Con 232 reti in Liga è a soli due dai 234 di Hugo Sanchez, secondo marcatore nel campionato spagnolo alle spalle di Telmo Zarra a 251.

Jorge Messi, papà-manager di Leo e Javier Faus responsabile economico del Club continuano il braccio di ferro: Messi chiede 25 milioni netti l’anno per altri 5 anni, al Barça è pensiero diffuso che sia il momento buono per risparmiare e ricostruire il dei pmi dieci anni grazie alla dell’argentino.
“Il barcelonismo stia tranquillo – dice Faus, numero due catalano – non c’è intenzione di separarci da Leo, stiamo discutendo…”. Siamo al bivio: versare alla Pulce 125 milioni netti ovvero 250 lordi o incassarne altrettanti dall’asta tra Monaco, e , con russi e sceicchi pronti a svenarsi.

Da Messi a Tata Martino, resta o se ne va?
L’addio imminente dell’allenatore argentino molto to alla Pulce ha prodotto la ufficiale. Il divorzio sarà progressivo: domenica c’è il ‘Clasico’ col Real Madrid, decisivo per la Liga, poi i quarti di Champions: da campionato ed Europa c’è il futuro tecnico dei blaugrana.