ULTIM'ORA

Mese decisivo fino al 15/11: Napoli favorito!

corsa_scudetto_il_calendario_roma_e_fiorentina_quante_insidie

di Paolo Jr Paoletti - Da sosta a sosta: i 5 prossimi turni saranno determinanti per sapere chi sarà davvero in corsa per lo scudetto e chi invece perderà il treno.
Dalla Fiorentina alla , 10 punti separano le 7 principali candidate volendo immaginare il recupero della Juve.
Viola e accellerano, Lazio e Roma tengono passo, Inter e Milan rallentano, la Juve è ripartita con l’handicup. Il calendario sembra favorevole a , Milan e in rido che hanno un solo scontro diretto.
Prima della nuova pausa le nazionali (15 novembre), per le altre almeno 2 incroci, ad eccezione della Roma che sfiderà Lazio, Fiorentina e Inter.

Giornata Fiorentina (18) Inter (16) Lazio (15) Roma (14) (12) Milan (9) (8)
8 SASSUOLO Empoli Fiorentina TORINO INTER
9 Roma PALERMO Torino FIORENTINA CHIEVO Sassuolo Atalanta
10 VERONA BOLOGNA ATALANTA Udinese Palermo Chievo SASSUOLO
11 Frosinone Roma Milan INTER GENOA LAZIO Torino
12 SAMPDORIA TORINO ROMA Lazio Udinese Atalanta EMPOLI

in MAIUSCOLO le trasferte

FIORENTINA. Riparte con -Fiorentina guardando a Inter-. Ma i Viola giocano subito dopo anche con la Roma e in mezzo c’è la partita al Franchi di contro il Lech Poznan. Poi turno infrasettimanale a Verona (28-10) e il Frosinone a . Subito dopo l’ in Polonia, quindi il Ferraris contro la Sampdoria. Per Paulo Sousa il prossimo mese è la prova decisiva.

INTER. Non avrà impegni l’Inter, che però giocherà tre volte su cinque lontano dal Meazza. L’inizio del periodo è in casa, il d’Italia con la . Poi due trasferte, Palermo (24-10) e Bologna (27-10), e la Roma (31-10). Infine, l’8 novembre, la difficile gara a Torino contro i granata.

LAZIO. Calendario insidioso anche per la Lazio, che partirà dalla trasferta con il Sassuolo al rientro dalla sosta per le nazionali. In mezzo al doppio confronto con i norvegesi del Rosenborg (22 ottobre all’ e 5 novembre in trasferta), ci sono i due impegni casalinghi contro Torino e Milan (25 ottobre e 1 novembre) e il turno infrasettimanale in trasferta a Bergamo contro l’Atalanta (28 ottobre).

ROMA. La Roma ha il calendario peggiore: 3 volte in casa, 3 scontri diretti. Riparte ‘morbida’ all’ contro l’Empoli, poi contro il Leverkusen e big match il 25 ottobre al Franchi con la Fiorentina. Infrasettimanale contro l’Udinese, poi San Siro contro l’Inter (31 ottobre). Chiude con una settimana cruciale: passaggio del turno Champions all’ contro i tedeschi, poi l’8 novembre super con la Lazio.

. Il deve sfrute il calendario favorevole: a parte la Fiorentina il 18 ottobre, gli altri scontri sono tutti inferiori agli azzurri. Sarri deve esorcizzare il così detto complesso delle piccole: trasferta in Danimarca, a casa Midtjylland, fuori c’è anche il Chievo. Infrasettimana contro il Palermo (28-10) e il Genoa a Marassi (1-11). Poi ancora danesi in contro i danesi e Udinese al San Paolo.

MILAN. Mihajlovic ha le ossa rotte, ma il calendario dà possibilità di rilancio senza impegni di coppa. Riprende a Torino contro il T, trasferta insidiosa, poi il Sassuolo a San Siro (25-10). Segue il Chievo ancora in casa a San Siro e la dura trasferta all’ con la Lazio. Prima del nuovo , l’Atalanta.

. Più di tutte non può sbagliare con 10 punti di rido dalla vetta. Subito il d’Italia con l’Inter, poi l’Atalanta allo Stadium; in mezzo la Champions contro il Monchengladbach. Nel turno infrasettimanale, sarà a Sassuolo, prima del col T il 31 ottobre. Chiusura con doppia trasferta: Germania (3 novembre) ed Empoli (8 novembre).

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply