ULTIM'ORA

Meret e Mertens i migliori, Lozano e Malcuit i peggiori.

stadio-san-paolo-naples-italy-22nd-dec-2018-serie-a-football-napoli-versus-spal-dries-mertens-of-napoli-and-alex-meret-of-napoli-celebrate-their-victory-credit-action-plus-sportsalamy-live-news-R9ATNK

di Paolo Paoletti - Salisburgo- 2-3: ecco i voti alla prestazione degli azzurri che vincono ma non tutti convincono!

Meret 8. Il tra i pali ha uno dei portieri, in questo momento, più forti d’. Anche a Salisburgo è stato il numero 1 a tenere in piedi la baracca. Nel primo tempo 3 interventi decisivi. Il migliore contro il Verona, il migliore e determinante in Austria.

Malcuit 5. E’ l’uomo in meno della difesa. Per il rigore procurato e tanti errori, anche se da un suo traversone deviato arriva il raddoppio di . Come contro il Verona, arriva sempre in ritardo e mettono in crisi il reparto. Entra nel primo e secondo gol azzurro.

Luperto 5. A sorpresa per Manolas, soffre lo strapotere fisico di Haaland, che ha segnato una doppietta e fatto ciò che ha voluto. Esce male da una gara per lui difficilissima.

Koulibaly 5. Basta adesso, fa sempre lo stesso errore. Gli anni passano e non riesce a capire le traettorie della palla in aera. Fuori posizione, consente il fa pareggio di Haaland.

Di Lorenzo 6. A sinistra per necessità, non demerita non brilla. Sbaglia qualche diagonale, qualche sbavatura di troppo.

7. Assist sul primo gol di , difende, intelligente. Resta imprescindibile ma per è un marchettaro perchè intyeressato alle offerte (dal 80′ Elmas sv)

Allan 6,5. Errori in impostazione, resiste davanti la difesa anche quando il sembra crollare. Gara di grande sacrificio.

Fabian 6. Prima da centrale, poi esterno. Cerca di cucire gioco, ma non regge il ritmo degli avversari. Sufficiente per la duttilità.

Zielinski 5. Male da laterale sinistro, meglio da centrale ma solo quando i ritmi si aassano.

8. Uno che supera Maradona al settimo anno di merita e di più. Proprio ciò che non capisce. Due gol, assist a Insigne, a Salisburgo è la sua notte. ADL cambi atteggiamento sul del belga (dal 81′ Llorente sv)

Lozano 4. Nullo. Colpa anche di Ancelotti per come lo utilizza (dal 65′ Insigne 7: entra, segna, corre verso Ancelotti per chiudere le polemiche. Fa vincere il )

Ancelotti 6,5. Ipoteca la qualificazione, sbancando la Red Bull Arena. Ora la strada è in discesa.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply