ULTIM'ORA

Mercato: i grandi colpi dell’estate!

1-T-adiyFVsoZGnEWF6Z2n-Q

Kylian Mbappé da Monaco ha sbancato l’Europa! In Ligue 1, ma soprattutto in Champions, il classe 1998 i gol segnati e le prestazioni ne hanno fatto un colpo da 100 milioni.

Come Dele Alli del Tottenham, centrocampista capace di segnare 21 gol in stagione, sono il futuro del calcio europeo e anche se prevedere chi manterrà o meno le promesse è sempre difficile, in giro per l’Europa sono tantissimi i talenti che stanno sbocciando. Alcuni già accasati, altri che possono diventare una grandissima opportunità per un investimento sul futuro anche da parte delle società italiane.

Storicamente la Bundesliga è un campionato che regala precocemente dei grandi talenti ai palcoscenici europei più importante. Questione di un sistema giovanile all’avanguardia, ma anche di una mentalità più propensa a lanciare il giovane di qualità anche in partite importanti piuttosto che rere i campioncini in panchina. Se il Bayern Monaco vince e domina il campionato da anni, spendendo cifre astronomiche, dal Borussia Dortmund al Bayer , passando per qualche società minore, anche in questa stagione sono stati numerosi i talenti sbocciati in Germania.

Christian PULISIC (Borussia Dortmund), classe 1998, ala. Contratto fino al 2020
L’ascesa del talento americano di padre croato è impressionante. Convocato a tutti i costi da Klinsmann, ai tempi ct degli Usa, non ancora maggiorenne per strapparlo alla possibile convocazione dalla Croazia, in questa stagione Pulisic si è consacrato totalizzando più di 40 presenze con il Borussia Dortmund di cui dieci in . L’apporto di gol (5) e assist (11) è importante e pur in una squadra ricca di talento è riuscito a farsi notare.

Julian BRANDT (Bayer ), classe 1996, ala. Contratto fino al 2019
La mezz’ala delle “Aspirine” è stata una delle poche note positive in stagione, ma ha già gli occhi del Bayern Monaco su di sé. Talentuoso e potente fisicamente, predilige giocare a sinistra. Anche quest’anno ha totalizzato quaranta presenze conquistandosi la convocazione in e i titoli di mercato anche fuori dalla Bundesliga. Oltre al Bayern anche il di Klopp è disposto a pagare i 20 milioni richiesti.

Timo WERNER (RB Lipsia), classe 1996, attaccante. Contratto fino al 2020
Il Lipsia è passato direttamente dalla Zweite Bundesliga alla qualificazione alla prossima . Merito anche del suo centravanti che, nonostante la giovane età e la prima esperienza in Bundesliga, ha raccolto 21 gol e 7 assist, fino alla prima chiamata in .

Jonathan TAH (Bayer ), classe 1996, difensore. Contratto fino al 2020
Qualche incertezza qua e là durante la stagione non hanno rovinato la stima che gli addetti ai lavori hanno del centralone del . Un metro e 94 centimetri per il ragazzone di origini ivoriane che vanta già diverse presenze con la maggiore tedesca. Il Bayer lo valuta 22 milioni di euro

Levin OZTUNALI (Mainz), classe 1996, ala. Contratto fino al 2021
Dopo le esperienze con Werder Brema e , l’ala destra ha trovato la consacrazione con la maglia del Mainz. In questa stagione di Bundesliga ha giocato con continuità trovando un certo feeling con il gol. E’ un punto fermo della Under 21 tedesca, ma la valutazione è ancora abbordabile. Con 5-10 milioni di euro il Mainz può trattare.

GIOVANI E RICCHI.
Spostandoci in Premier League il giovane più promettente è senza dubbio Dele Alli. Un giocatore straordinario che in questa stagione ha trasto il Tottenham a suon di gol importanti e giocate da fuoriclasse, tanto da far schizzare il costo del proprio cartellino con un contratto in scadenza nel 2022. Il Real Madrid sta studiando un modo per strapparlo agli Spurs, ma lo stesso giocatore ha già detto di voler rimanere a Londra ancora per diverso tempo.

L’inglese però non è l’unico ragazzo già affermato in giro per l’Europa e con un costo del cartellino ormai proibitivo per la maggior parte dei . Abbiamo detto di Mbappé. classe 1998, ma alla lista va aggiunto anche Renato Sanches del Bayern Monaco, uno dei centrocampisti più promettenti del panorama calcistico europeo che in Germania quest’anno ha un po’ deluso le aspettative dopo il grande Europeo col Portogallo. Poi c’è Marcus Rashford, classe 1997 del Manchester United che sa segnare solo gol pesanti come quello a Vigo nell’andata della semifinale di Europa League. Anche per l’inglese un contratto prolungato fino al 2020 blindatissimo dai Red Devils.

Per completare la lista dei giovani già affermati e comunque costosissimi inseriamo Coman (1996), di recente riscattato a suon di milioni di euro dal Bayern Monaco; Marco Asensio (1996) che sta trovando sempre più spazio nel Real Madrid di Zidane; Kelechi Iheanacho (1996) del Manchester di Guardiola e Ousmane Dembelé (1997), altro talento puro del Borussia Dortmund.

Spulciando per i vari campionati però sono veramente tantissimi i talenti che saranno protagonisti nei prossimi anni nelle varie competizioni europee. Alcuni sono già accostati con insistenza anche al campionato italiano, altri sono un buon suggerimento per gli scout delle società nostrane. Vediamone alcuni.

Youri TIELEMANS (Anderlecht), classe 1997, centrocampista. Contratto fino al 2020
Da diversi anni il centrocampista belga è nel mirino dei italiani. Juventus, Milan e altre società importanti a turno si sono interessate al giocatore e la prossima estate dovrebbe essere quella giusta per il salto di qualità definitivo. All’Anderlecht in questa stagione ha siglato 18 gol con 15 assist, grazie a un grande tiro e a una visione di gioco da fuoriclasse. Chi lo prende farà un affare, ma dovrà sborsare 25-30 milioni di euro.

Tiemoue BAKAYOKO (Monaco), classe 1994, centrocampista. Contratto fino al 2019
Nel Monaco dei miracoli di Jardim è stato il giocatore che più di tutti ha dato equilibrio al gioco offensivo voluto dal tecnico portoghese. Pochi gol, ma tanta fisicità in mezzo al campo, ai più ha ricordato un giocatore come Vieira e il suo futuro potrebbe essere lontano dalla Ligue 1.

Kasper DOLBERG (Ajax), classe 1997, attaccante. Contratto fino al 2021
Se l’Ajax è tornato a giocarsi una finale europea è anche grazie ai gol di questo giovanissimo attaccante danese, passato dalle giovanili del Silkeborg ai Lancieri senza smettere di segnare. Ventitré le reti in questa stagione, in tutti i modi e ricordando i grandi attaccanti del passato dell’Ajax. Piace molto anche in Italia con Milan, Napoli e Roma che si sono interessate al gioiellino danese. La valutazione continua a crescere, si parte da 20 milioni di euro.

Inaki WILLIAMS (Athletic ), classe 1994, attaccante. Contratto fino al 2021
Basco di origini ghanesi, è stato il primo giocatori di colore a segnare con la maglia dell’Athletic . La sua crescita però in questi anni è esponenziale e le giocate da attaccante esterno lo hanno portato alla convocazione in . Non vuole lasciare l’Athletic di Bilbao nonostante le offerte e si sa quella basca è una boutique piuttosto cara.

Justin KLUIVERT (Ajax), classe 1999, attaccante. Contratto fino al 2019
Figlio d’arte con il fiuto del gol, forse anche più del padre. Ha esordito in Eredivisie dove ha già trovato due gol e quattro assist in meno di ottocento minuti giocati. Di lui si dice un gran bene e la valutazione, per ora inferiore ai 5 milioni milioni, è destinata a schizzare verso l’alto.

LE OCCASIONI.
I giocatori meno in vista ma messisi in luce con grandi prestazioni nei rispettivi campionati sono:

Alejandro GRIMALDO (Benfica), classe 1995, difensore. Contratto fino al 2021
Il terzino del Benfica è uno dei nomi caldi sul taccuino del Napoli per sostituire il partente Ghoulam. Terzino sinistro in grado di giocare anche davanti alla difesa all’occorrenza, è cresciuto nelle giovanili del Valencia e del prima di trasferirsi e imporsi in Portogallo. Due gol e quattro assist il bottino della sua stagione e un valore di mercato che sta crescendo rapidamente, ma ancora sotto i 10 milioni di euro.

Ruben LOFTUS-CHEEK (Chelsea), classe 1996, attaccante. Contratto fino al 2021
Chi lo segue da vicino è disposto a scommettere che sarà il futuro dell’ del Chelsea. Per ora si è itato a qualche comparsata in Premier League con appena trenta minuti raccolti in sei spezzoni, ma con le giovanili dei Blues e l’Under 21 sta continuando a segnare con regolarità. Strapparlo al Chelsea non sarà impresa facile, ma il ragazzo è da tenere d’occhio

Jesus VALLEJO (Eintracht), classe 1997, difensore. Contratto fino al 2021
E’ il difensore centrale dell’Under 21 spagnola e quest’anno, in prestito all’Eintracht Francoforte dal Real Madrid, ha collezionato più di venti presenze da titolare. Zidane lo ha mandato a giocare per riaverlo pronto nella prossima stagione e potrebbe diventare lui l’erede di Pepe. In Bundesliga si è disimpegnato bene alla prima grande esperienza

Alban LAFONT (Tolosa), classe 1999, portiere. Contratto fino al 2020
Come Donnarumma nel Milan, Lafont è il portiere titolare del Tolosa e in questa stagione le ha giocate praticamente tutte. Originario del Burkina Faso, sta facendo la trafila in Francia e di lui si dice un gran bene. A differenza di Gigio, ha già rinnovato col Tolosa.

Altri nomi:
Malcolm FILIPE, classe 1997, ala del Bordeaux.
Mikel OYARZABAL, classe 1997, ala della Real Sociedad
Jan BAMERT, classe 1998, difensore del Grasshoppers
Giovanni TROUPEE, classe 1998, difensore dell’Utrecht
José GOMES, classe 1999, centrocampista del Benfica
Ferdi KADIOGLU, classe 1999, centrocampista del NEC Nijmegen