ULTIM'ORA

Mazzarri e Seedorf, derby di nessuno! Zanetti umiliato.

mazzarri-seedorf

di Nina Madonna - Il vince 1-0, ma dal escono tutti sconfitti.
Clarence resta separato in casa, ha tutto la seria contro anche per lo sgarbo a Zanetti lasciato in panchina in una partita già persa.

Il risulato nel non vale ancora la riconferma per il pmo anno. L’allenatore olandese è sempre in bilico e la qualificazione in League potrebbe non bastare a convincere e . Nonostante i due anni di contratto l’ad rossonero ha rivelato: “A fine stagione si vedrà…”. Parole che sanno tanto di addio. Per ora, però, bisogna rimanere concentrati sul campo.

Il più brutto per Javer Zanetti. La sconfitta dell’ c’entra poco o nulla, ma il capitano argentino è stato in panchina per tutti i 90 minuti in quello che è stato il suo ultimo da giocatore. Nessun problema fisico, ma solo scelta tecnica di . Una decisione che non è piaciuta ai si nerazzurri che avrebbero voluto il loro capitano in campo, almeno per uno spezzone di partita. Il numero 4 ha sofferto molto, emblematica la sua espressione poco dopo l’ultimo cambio effettuato dal tecnico.

Zanetti non meritava tutto ciò. Lui che ha fatto la storia dell’ costretto in panchina nel suo ultimo da giocatore nerazzurro: a fine anno appenderà le scarpette al chiodo e inizierà il suo percorso da dirigente. Tutti lo avrebbero voluto in campo, si del compresi che lo hanno sempre rispettato. Invece nulla, Javier è stato lì seduto e ha sofferto silenziosamente dimostrandosi ancora una volta un campione. Poteva essere il suo 46.esimo giocato e invece è stato solo il secondo senza entrare. Un errore che i si non hanno perdonato a . Sui network sono tutti contro l’allenatore nerazzurro che ha deciso di non mandarlo in campo neanche per cinque minuti.