ULTIM'ORA

Tifosi contro Max: conta solo vincere!

2017-06-03T210012Z_139525212_MT1ACI14802265_RTRMADP_3_SOCCER-CHAMPIONS-FINAL-067_mediagallery-page

di Antonella Lamole – “Fare due nali in tre anni non è cosa da poco. Mi è dispiaciuto che tanti non aiano apprezzato quanto aiamo fatto. L’apprezzeranno poi in , fra qualche anno capiranno”.
Max Allegri si sfoga nel corso di uno speciale tv per i suoi 50 anni, in onda venerdì.

Fare 2 nali Champions in 3 anni nel calcio moderno non è poco. In un torneo ormai schiavo del denaro arrivare sino in fondo nel 66,66% è risultato apprezzabile. Ancor di più con l’attuale Juventus, che non parte mai favorita perchè non può o non vuole sino in fondo competere con i superclub . Soprattutto in termini economici.

Ma se Berlino fu inaspettata quasi un miracolo, Cardiff ha certicato l’incapacità bianconera a competere sino in fondo in . Non si può ngere di nasconderlo.
La maggior parte dei si non apprezza le 2 nali in 3 anni perchè c’è la consapevolezza che la proprietà ci avesse creduto davvero per alzare la coppa ‘maledetta’.

Nessun top club che vuole vincere la Champions League ogni anno lascia partire senza resistenze campioni come Pirlo, Vidal, Tevez, Pogba, Bonucci, Dani Alves. Ed è per questo che anche tra anni i si non rivaluteranno questo triennio come dice Allegri con enormi rimpianti.

Vincere è l’unica cosa che conta, è sempre stato così alla Juventus e adesso l’ non basta più.
Dopo la tremenda lezione contro il la piazza aspettava un impegno: “quest’anno la Champions sarà l’obiettivo principale della stagione” ancora una volta la Juve punterà e Coppa , non a vincere in .

I secondi posti non fanno parte del DNA bianconero perchè alla Juve conta vincere sempre o ovunque.
E per Sacchi nemmeno più…